Notizie su mercato immobiliare ed economia

Cosa succederebbe ai mutui se tornassimo alla lira?

cosa succederebbe se tornassimo alle lire?
Autore: Redazione

Le ultime notizie sulla grecia e sulla sempre più probabile uscita del paese ellenico dall'euro, pongono dubbi e interrogativi sulle conseguenze per la vita di tutti i giorni. In molti si chiedono, per esempio, cosa succederebbe ai mutui se l'euro dovesse saltare e diversi lettori ci hanno inviato richieste di questo tipo. Vi riproponiamo una nostra analisi di uno scenario possibile se dovessimo tornare alla lira

Questo articolo era stato pubblicato a settembre, quando si sono diffuse le prime voci di una possibile rottura del patto dell¡euro. Oggi ritorna di grande attualità

Di fronte alle attuali incertezze economiche in molti hanno pensato a cosa succederebbe se si rompesse il patto dell'euro e alcuni paesi dovessero tornare alla loro vecchia moneta. È uno scenario che solo fino a pochi mesi fa era giudicato remoto e molti mutuatari ci scrivono chiedendoci cosa succederebbe al loro mutuo se l'Italia tornasse improvvisamente alla lira

Prima tutto, una premessa: gli effetti sarebbero in parte imprevedibili, perché ufficialmente non esiste un piano economico di uscita dall'euro. Ma alcune ipotesi al rispetto si possono fare

I mutui resterebbero in euro o passerebbero alle lire?

Se si lasciassero in euro sarebbe un disatro per il mutuatario. In uno scenario del genere una svalutazione della lira sarebbe immediata e quindi si passerebbe a percepire uno stipendio in lire (svalutate) e a pagare una rata in euro. Una situazione simile a quella vissuta da chi, come in ungheria, ha contratto un mutuo in franchi svizzeri, che adesso valgono molto di più e stanno rovinando molti magiari

La cosa più ovvia sarebbe la conversione immediata del mutuo in lire, per legare salari e rate. In questo caso ci rimetterebbero però le banche e i fondi di investimento, perché la lira perderebbe subito di valore e in termini reali i loro crediti si vedrebbero ridotti. La stessa cosa succederebbe al debito pubblico: chi lo possiede si troverebbe con carta straccia in mano

L'euribor continuerebbe ad essere il riferimento dei mutui a tasso variabile?

L'euribor è l'indice su cui si calcola l'importo della rata del mutuo a tasso variabile. Si applica da quando esiste l'euro e perciò sarebbe logico che scompaia. Ricordiamo però che, prima della sua comparsa, i tassi di interesse in Italia erano ben più alti, fino al 12% in alcuni anni, quindi il nuovo indice sarebbe certamente maggiore

Inoltre, per contrarrestare l'inflazione che senza dubbio si verrebbe a creare, la banca centrale europea sarebbe costretta ad aumentare il costo del denaro. Ricordiamo che da 3 anni, sebbene in molti si lamentano dell'euro, l'indice euribor è stato al di sotto dell'inflazione, con grande vantaggio per chi paga un mutuo

Conseguenze:

Se questa situazione, soltanto teorica, si venisse a creare, è evidente che le conseguenze generali sull'economia sarebbero, almeno per un certo periodo, disastrose. A livello personale l'unica salvezza sarebbe passare subito ad un mutuo a tasso fisso, prima che i tassi arrivino al 10%

Leggi anche:

Dalla lira all'euro, confronta i prezzi dopo dieci anni

 

 

Articolo visto su
(idealista.it/news)

per commentare devi effettuare il login con il tuo account

Commenti

Santo Prodi che è riuscito nonostante il debito accumulato dall'amico di Berlusconi bettino craxi,a far entrare l'Italia in europa.
Solo gli ignoranti possono attribuire l'aumento dei prezzi all'euro,invece di attribuirla al governo proprio in coincidenza con l'entrata nell'euro,non ha vigilato contro le speculazioni,anzi le ha incentivate.
L'entrata nell'euro ha impedito all'Italia di fare la fine dell'Argentina,oppure qualcuno si illude che i governi avuti potevano dare forza alla lira.
L'esperienza di questi giorni ci deve servire.

0 0
Vote up!
Vote down!

Maledetto quel maiale di prodi lui e il suo sporco euro !!!!!!!!!!!!!!!!!

Bastardo maiale prodi

0 0
Vote up!
Vote down!

Stai scherzando vero? Il problema principale è il cambio di ingresso nell'euro, penalizzante oltre misura per un sistema produttivo come quello italiano, basato sulla svalutazione sistematica per essere competitivo. Prodi è colpevole quanto berlusconi del disastro, se non di più, il che dovrebbe far riflettere anche chi ragiona soltanto a compartimenti politici stagni

0 0
Vote up!
Vote down!

BEATA ignoranza! ma perchè parlate di economia senza saperla?!?! provate ad entrare in ospedale e parlare di cardiochirurgia!! stessa figura. Asini, solo asini, incapaci di prendere un libro e capirlo... l'italiano che accetta bovinamente le tesi europeiste si merita di fare la fine del bue: il macello!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Santo Prodi che è riuscito nonostante il debito accumulato dall'amico di Berlusconi bettino craxi,a far entrare l'Italia in europa.
Solo gli ignoranti possono attribuire l'aumento dei prezzi all'euro,invece di attribuirla al governo proprio in coincidenza con l'entrata nell'euro,non ha vigilato contro le speculazioni,anzi le ha incentivate.
L'entrata nell'euro ha impedito all'Italia di fare la fine dell'Argentina,oppure qualcuno si illude che i governi avuti potevano dare forza alla lira.
L'esperienza di questi giorni ci deve servire.

0 0
Vote up!
Vote down!

Finalmente si attribuiscono le giuste responsabilità prodi e ciampi avevano istituito delle
Commissioni di vigilanza sui prezzi il che significa che la speculazione era prevista ma il
Governo berlusconi in nome del liberalismo ha destituito tali commissioni e gli arrivisti
Ne hanno approfittato solo gli ignoranti e chi è in malafede puo attribuire lo aumento
Dei prezzi a prodi prodi non è responsabile delle speculazioni prodi purtroppo quando è
Entrato l' euro non era al governo ma vi era un imprenditore cinico ed arrivista e questi
Soggetti si sono arricchiti con l' euro non le persone oneste

0 0
Vote up!
Vote down!

Finalmente si attribuiscono le giuste responsabilità prodi e ciampi avevano istituito delle
Commissioni di vigilanza sui prezzi il che significa che la speculazione era prevista ma il
Governo berlusconi in nome del liberalismo ha destituito tali commissioni e gli arrivisti
Ne hanno approfittato solo gli ignoranti e chi è in malafede puo attribuire lo aumento
Dei prezzi a prodi prodi non è responsabile delle speculazioni prodi purtroppo quando è
Entrato l' euro non era al governo ma vi era un imprenditore cinico ed arrivista e questi
Soggetti si sono arricchiti con l' euro non le persone oneste

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma quale santo ? sono molto di più
Anche se ancora non ve l'ho dimostrato !

0 0
Vote up!
Vote down!

E nemmeno lo dimostrerai mai !!!
Torna in naftalina.....

0 0
Vote up!
Vote down!

Prodi ha imposto una tassa: da uomo onesto qual'è "tassa per l'europa" e, nonostante lo scetticismo di tutti ha mantenuto la promessa.
Questi i fatti.
Poi è venuto il nano, che ci ha fatti diventare "lo zimbello del mondo".
Ma vedo che c'è ancora gente che è contenta di esserlo ..

0 0
Vote up!
Vote down!

Lo zimbello del mondo è prodi
Ammesso che lo conoscano !!!
Non è che ha un aspetto molto
Intelligente, anzi......

0 0
Vote up!
Vote down!
0 0
Vote up!
Vote down!

Ma povero prodi ne ha combinate tante.verissimo
Ma come possiamo pensare di combattere o di vincere che cosa?
Quando appare ancora in tv nelle case degli italiani un certo marazzo?
Ritengo che sia lo scandalo più brutto della storia italiana.

0 0
Vote up!
Vote down!

Noto con sommo dispiacere che qualcuno si diverte ancora a gettare benzina sul fuoco.
Ipotesi come quella in esame sono davvero incredibilmente fantasiose, direi meglio fantascientifiche.
Ipotizzare queste apocalissi contribuisce non poco a terrorizzare la gente, causando solo danni e senza poi offrire neanche uno straccetto di soluzioni.
A chi serve tutto ciò?
I catastrofisti abbondano e sono di due generi:
A) gli speculatori;
B) chi non ha nulla da perdere.
La si faccia finita con queste storielle.

0 0
Vote up!
Vote down!

Io, personalmente, non mi sono mai fidato dello stato......a oggi, e qui nostradamus non ci vede un cazzo, siamo fottuti come generazione dei 50' enni e non contenti hanno futtuto tutte le altre.....................se non cambiano strada!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Quel signore?? che scrive santo prodi e attribuisce il debito a craxi "amico" del Nano
Fa della disinformazia; in quanto i primi a creare il debito italiano sono stati tutti i governi cattocomunisti ed per ultimo craxi. Era sufficiente che il sgnore cliccasse sotto all'articolo per vedere che scherzo ha fatto prodi agli italiani e quanto è ci hanno rimesso il proletariato e l'impiegato privato negli ultimi dieci anni. Tutti gli altri dip. Pubbl. Commercianti ,professionisti ed industria ci hanno guadagnato.
ESSERE INFORMATI SIGNIFICA NON FARSI PRENDERE PER IL..... dA CHI CI VUOLE BENE????

0 0
Vote up!
Vote down!

...ma scusate, e mi riferisco agli administrator di "idealista", pubblicate una ipotesi (per quanto improbabile) che analizza correttamente e sinteticamente uno scenario importante, e poi lasciate pubblicare tutta una serie di commenti totalmente inutili che parlano d'altro scritti da gente che è meglio non definire.
...boh.

0 0
Vote up!
Vote down!

E se...e se...e se
Questa ve la dico in dialetto milanese così come avrebbe fatto mio nonno..

Se el me nonu el gavevi i rudei....a che l'ura chi seri un treno...!! ah ah ah

Tradotto: se mi nonno avesse avuto le rotelle oggi sarei un treno....

Ciao idealista

0 0
Vote up!
Vote down!

Per mangiare per un po di tempo non ce nessun problema , quando mi porteranno via la terra E LA CASA gliela lascio a lavorare ai nuovi propietari i quali penseranno loro a mantenerci e noi
Faremmo la bella vita, ciao paloa

0 0
Vote up!
Vote down!

Bella l'ultima risposta, vedere quelli che fino ad ora ci hanno mangiato alle spalle zappare la terra. Ahahah

0 0
Vote up!
Vote down!

Povera, povera Valentina, che crede ancora al nano,a babbo natale e alla befana,,, mah...

0 0
Vote up!
Vote down!

Caspita. Che favola se tornasse la vecchia lira. E il mortadella fucilato alle spalle come traditore della patria. In mondovisione come esempio.

0 0
Vote up!
Vote down!

E berluska ancora per 30 anni al governo incoronato come Salvatore

0 0
Vote up!
Vote down!

Non esiste soluzione . Il problema e ' italiano e di tutti gli italiani. Ma purtroppo c'è troppa ignoranza ed analfabetismo nella nostra popolazione. Quando mangiano la pasta asciutta la sera non sanno che la hanno pagata il doppio. Il governo sfrutta questa ignoranza. E via.....!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Gia' ma non credo che il suo DNA gli permetta di farsi ancora tanto tempo. Bisogna vedere chi sta arrivando . Anche perche' chiunque esso sia ci mettera' 20 anni a sistemare le cose. Bel chiaro di luna??

0 0
Vote up!
Vote down!

Di ignoranti ce ne sono parecchi caro anonimo,e il primo della lista sei proprio tu..prodi sarebbe da fucilare,visto che ha svenduto la lira per farci entrare in una moneta, voluta da banche e poteri forti!!la tua ignoranza e' talmente elevata da non sapere che l'argentina e' fallita proprio per aver messo il pesos=dollaro..il debito pubblico lo crei proprio dall'euro,che paghi senza saperlo..guardati i cambi della lira e capirai come il crollo lo devi solo all'euro!con il forte euro paghi di piu' tutte le materie prime, dal momento,che non e' l'euro che si e' rafforzato sul dollaro,ma il dollaro ad essere crollato sul petrolio..infatti i carburanti con l'euro sopra il dollaro,costano sempre di piu'!!l'euro e' una moneta di serie b,conta il dollaro!!studiati la sovranita' monetaria..l'euro e' questo:hai un debito??chiedi un altro prestito..e' una spirale dalla quale non si esce!!il marcio e' uscito a galla in pochi anni..potrei riempire 10 pagine dei danni fatti dall'euro,che poteva solo essere fatto in una maniera:equiparando buste paga e sistemi fiscali..siamo su una barca dove ognuno rema per conto suo!!il fallimento dell'euro come moneta,e'sotto gli occhi di tutti!!a proposito..prodi e' talmente santo,che dalla rete gli e' toccato scappare via dalle stronzate che diceva..qui in internet,ti confronti con la gente,non hai dei camerieri per giornalisti che ti fanno domande scontate!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Grande mario!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Non succederà mai, sapete perchè? perchè non conviene ai mercati, e quindi alle banche, ed ai sistemi finanziari intrecciati messi su dalle caste dei potenti.
Per loro è molto più conveniente (e facile e sbrigativo) ammazzarci di tasse (dicendo che è per il nostro bene e per salvarci......) e quindi toglierci denaro e liquidità e beni. Poi un domani (o anche dopodomani) riaffitteranno i nostri beni (depredati) a chi sarà rimasto "vivo", quindi lavoreremo come schiavi per usufruire (bontà loro) di quei beni e servizi che erano già nostri e che avevamo già pagato.
Ma si può essere più co......ni di così? qualcuno ce l'aveva pure detto in faccia!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

In Italia si è approfittato dell'euro per realizzare una colossale speculazione a cominciare dai valori degli immobili che in un giorno facendo la conversione 1 euro= mille lire sono praticamente raddoppiati. Non ci sono strade alternative, o uscite dall'euro che possano salvarci, dobbiamo semplicemente rifare i conti in casa nostra.
Se una casa valeva 500.000.000 di lire il suo valore è 250.000 + 30% di inflazione degli ultimi tre anni si arriva a 325.000 e non certo ai 500.000 euro che in molti si ostinano a chiedere, suffragati e coccolati da una moltitudine di agenti immobiliari
Disperati.

0 0
Vote up!
Vote down!

Finalmente il costo della vita sarà commisurato al valore reale...basta stipendi da 1500 con affitti o mutui da 900 euro.
Io onestamente me ne sto andando in germania e a tutti quelli che rimangono gli dico: ve la siete cercata.

Bye Bye.

0 0
Vote up!
Vote down!

L'effetto incremento vertiginoso dei prezzi ha una duplice valenza e causa: da una parte il buon mortadellone di prodi che ha "calato le braghe" pur di farci entrare nell'euro, accettando un rapporto di cambio Lira/euro sicuramente importante; poi è arrivato berlusconi con il suo governo eletto per buona parte dai commercianti i quali avevano applicato, di fatto, il cambio 1000 lire/ 1 €. Risultato di prima analisi i prezzi sono raddoppiati ma, da un'analisi economico-finanziaria più profonda ed attenta, i prezzi hanno avuto un aumento di circa 4 volte se paragonati al differenziale di rendimento dei BTp/bond tedeschi corretti alla luce di un tasso di cambio lira/dutsche mark di circa 1.000 lire, purificato del tasso di inflazione. Berlusconi non poteva sparare sul suo elettorato con l'osservatorio dei prezzi, come è avvenuto neigli altri paesi eurei, quindi mille lire=1€. La popolazione ha iniziato lì realmente ad impoverirsi. I nostri governantidovrebbero riflettere a lungo di quanto sopra sintetizzato. La prof. Elsa fornero, docente ordinaria della facoltà di economia presso l'università degli studidi Torino, quando tiene/teneva i corsi di macroeconomia, insegnava a noi studenti, cos'era e come si calcolava realmente lo spread di rendimento tra i titoli di stato. Beh, sicuramnete anche il prof. Monti, economista, rettore e presidente dell'università commerciale Luigi bocconi, sà benissimo di cosa si sta' parlando. Speriamo in una riflessione!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

@ Anonimo dl post 32 - che ha scritto: la prof. Elsa fornero, docente ordinaria della facoltà di economia presso l'università degli studidi Torino, quando tiene/teneva i corsi di macroeconomia, insegnava a noi studenti, cos'era e come si calcolava realmente lo spread di rendimento tra i titoli di stato. Beh, sicuramnete anche il prof. Monti, economista, rettore e presidente dell'università commerciale Luigi bocconi, **sà** benissimo di cosa si sta' parlando. Speriamo in una ***riflessione!!!*** Non sapevo che la fornero insegnasse in prima elementare. Perché solo un alunno di 6 anni (e asino, per giunta!) può scrivere **sà** con l'accento e **sta'** con l'apostrofo; nonché ***riflessione!!!*** usare tre punti esclamativi come fanno i bimbiminkia. Sei un asino! Antonio frangipane

0 0
Vote up!
Vote down!

Quando questa crisi avrà fatto il suo corso naturale inizierà la ripresa e sicuramente nessun politico avrà dei meriti, comunque smettiamola di essere disfattisti con il terrorismo madiatico poiché non giova a nessuno, che dIO ASSISTA L'Italia....!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Anonimo 32 per me ha ragione.
Siamo entrati in europa in maniera già svataggionsa rispetto al cambio che c'era lira/Marco, ma il grosso del problema dell'euro in Italia, e solo in Italia, gli altri paesi hanno l'euro e lo schifo che si è fatto nel "bel paese" non è avvenuto, si è creato grazie ai commerciani / impreditoria "italiana" e sottolineo italiana. Che ha tranquillamente speculato senza che nessuno sanzionase , e questo solo per mero scambio di favori elettorali. Siete mafiosi al midollo, poi vi accorgete che esserlo è più un danno che beneficio, e poi vi lamentate, vi meritate ancora berlusconi e un bel default. Pagate nelle nuove vostre/bostre lire i debiti in euro. Il vostro debito è per metà estero, e quelli la conversione non la faranno.

0 0
Vote up!
Vote down!

Mi starebbe anche bene,pero'se lo stipendio di euro 2000 passasse a lire 4.000.000,allora si potrebbe passare anche alla lira il mutuo.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ritorniamo alla lira quindi, ma con i mutui che rimangono in euro, quelli che si sono mutuati anche le mutande devono arrivare all'estinzione. La colpa dell'aumento dei prezzi in particolare della casa è totalmente imputabile a quegli ignoranti mattonari che si sono mutuai tutto pur di essere proprietari e hanno accettato di sborsare cifre folli per ridicoli tuguri. Sono contento quindi se un giorno dovranno vivere di carita in mezzo alla strada, carità che io certamente non faro'.

0 0
Vote up!
Vote down!

Speriamo che succeda!!!!!!
Così si potrà andare a fare man bassa di immobili non al 30 o 50% in meno...ma anche all'80!!!!!!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma avete letto la notizia battuta da adnkronos??? prodi e ciampi già conoscevano fin troppo bene lo scenario in cui ci saremmo trovati ed hanno truccato i conti per farci entrare nell'euro!!! Bella storia...sarebbe stato meglio chiedere all'europa di darci all'epoca qualche anno per sistemare i conti e poi, solo dopo di ciò, chiedere di entrare nell'euro con maggior serenità. così ci saremmo risparmiati tutte le ruberie dei governi post prodi...ma tanto queste sono e rimarranno sempre e solo chiacchiere al vento, visto che ormai i danni sono fatti e non si può far altro che cercare di parare nel miglior modo possibile i colpi. Non sono ne berlusconiano ne montiano, ovviamente nemmeno prodiano, ma l'unica cosa che si può fare in questo momento è rimboccarsi le maniche, dichiarare e pagare le tasse e denunciare immediatamente chi non lo fa...anche gli episodi di cattiva gestione del pubblico denaro equivalgono all'evasione fiscale e non dimentichiamo che in momenti di crisi l'unica cosa che il premier avrebbe potuto e dovuto evitare era quella di acquistare nuove auto blu!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Speriamo che succeda!!!!!! così si potrà andare a fare man bassa di immobili non al 30 o 50% in meno...ma anche all'80!!!!!!!! bravo, che tutti i fessi che hanno strapagato gli immobili finiscano in mezzo a una strada, in modo che gli avvoltoi facciano man bassa dei loro immobili al -80% si intende.

0 0
Vote up!
Vote down!

Ma avete letto la notizia battuta da adnkronos??? prodi e ciampi già conoscevano fin troppo bene lo scenario in cui ci saremmo trovati ed hanno truccato i conti per farci entrare nell'euro!!! bella storia... ma sei a posto? Tu stai dicendo che prodi sapeva quello che sarebbe successo 15 anni dopo ? Il mortadellone non mi sta simpaticissimo, ma tu stai delirando, neanche nostradamus è arrivato a tanto. Vuoi dare la colpa a prodi anche delle ruberie dei governi che gli sono succeduti? E' colpa di prodi anche che la lega ruba piu' di tutti gli altri? Facciamo i seri per favore

0 0
Vote up!
Vote down!

L'Euro non è moneta reale, come lo era la lira, questo perchè non si è fatta prima "gli stati uniti d'europa", creando una moneta reale, come il dollaro negli stati uniti. Hanno creato l'unione europea, come a dire l'unione sovietica. Questa unione non ci porterà da nessuna parte, sin quando non si fa una moneta reale. Comunque grazie Prodi per questo bel bidone che ci hai dato, per diventare il primo presidente dell'unione europea prrrr..prrrr. Per il tuo prestigio ci hai mandato nella m....a, comunque anche accettando quello che hai fatto, si doveva entrare dai 1.200 ai 1.500 lire. Si ricordi che all'epoca la germania si riunì, facendone parte oltre 20,000,000 milioni di persone non abituate a lavorare e il Marco sarebbe sceso di molto. Furbamente il presidente tedesco volle fortemente volle l'euro con il Marco abbastanza alto e prodi ci cascò come un pollo,...... statista ah ah ah

0 0
Vote up!
Vote down!

Tutti ragionano a senso unico....se si esce dall'euro la lira si svaluta e l'euro resta forte...ma siamo sicuri? e come? crediamo veramente che se paesi come Italia, grecia, spagna e portogallo escono dall'euro francia e germania restaranno indenni?? ma dai siamo seri. Se l'Italia uscisse dall'euro come prima cosa dubito fortemente che le banche ti potrebbero obbligare a fare il cambio automatico della valuta mantenendo la valuta precedente sul mutuo (il discorso dell'ungeria è ben diverso) non converebbe neanche a loro..... quindi quasi certamente il mutuo resterebbe legato alla valuta in corso nel paese (la nuova lira), in questo caso poco cambierebbe per le rate anzi presumo che sarebbe a tutto vantaggio degli italiani. Una volta usciti dall'euro si avrebbe un sicuro deprezzamento (momentaneo) della valuta, aumenterebbe in modo esponenziale la competitività del paese nei mercati esteri e gli investiotri esteri sabbero spinti verso il nostro paese mentre paesi come francia e germania resterbbero con il c... a terra, anche perchè detengono il debito di paese che andrebbero in default (perdendo i loro crediti a tempo indetermianto) e diventerebbero proprio a causa dell'euro poco competitivi nel mercato.
Gli stipendi degl iitaliani (in lire) aumenterebbero nel giro di pochi mesi, le rate dl mutuo resterbbero invece stabili , quindi le rate diventrebbero più leggere per tutti. In sei o sette mesi l'euro o sparisce o si riallinea alle altre monete deprezzandosi. I paese che erano usciti dall'euro e che dovevano trovarsi con le ossa rotte, in realtà subirebbero un ripresa economica forte e decisa, mentre i paesi restati nell'euro subirebbero i maggiori disagi, ricordiamoci che il cambio euro/dollaro era inferiore a 1/1 e ora siamo oltre 1.30 se perdiamo il 30% lo farà anche l'euro e si tornerebbe a livelli di cambio pre euro.

A mio paerere passando alla lira nel giro di pochi mesi a perderci sarebbero; banche, germania e Francia .....proprio per questo è così difficle farlo.

Ovviamente non dico che sarebbe per forza così ,il discorso sia in realtà molto più complesso...è semplicemente un pesiero.

0 0
Vote up!
Vote down!

Solo il movimento cinque stelle può salvarci da questa massa di politici ignoranti e ladri che in ventanni hanno distrutto una delle più grandi potenze mondiali, l'Italia. Riappropiamoci della democrazia che prodi, berlusconi, casini, alfano, fini, bersani e chi più ne ha più ne metta, hanno trasformato in partitocrazia: non decidono i partiti, decidono i cittadini. Andate tutti a casaaaaaaaaaaaa!!!

0 0
Vote up!
Vote down!

Forse non è chiaro le banche non ci perdono mai.............. siamo schiavizzati dalle banche

0 0
Vote up!
Vote down!

Salve a tutti , la mia idea sarebbe mentre si paga lacrime e sangue per la politica italiana e per la banca europea , tagliare completamente con leuro e ritornare alla L I R A , mandare a casa l'intera classe politica da destra a sinistra e mettere dei giovani con nuove idee per la crescita l'occupazzione , un governo di transazione ce e si ristabiliscono delle nuove regole x i nuovi politici.

Corrado recupero

0 0
Vote up!
Vote down!

Il politico sta’ alla vergogna come l’acqua sta’ all’ asciutto.

Si devono eliminare gli peseudo-politici non i loro previlegi.

Come ? con la legge del taglione:

Chi sbaglia paga

Un politico viene eletto perché, con le sue promesse, ha convinto i suoi elettori o confermato perché ha mantenuto le precedenti.

Tutto è ancorato all’impegno che ha assunto in campagna elettorale.
Ma se sbaglia ? non fa niente, tutti possono sbagliare......non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero,
Cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo ! cazzo !
Non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero, non e’ vero,
Anzi è vero che tutti possono sbagliare, ma
Un contadino: paga
Un artigiano: paga
Un cittadino qualsiasi: paga
Un calzolaio: paga

Il politico e la casta invece non pagano, non pagano, non pagano, cazzo, non pagano, cazzo, cazzo, non pagano cazzo, cazzo non pagano mai, mai , mai .

Come si fa a farli pagare ?

In anticipo

Con l’acquisizione di ogni suo bene (del politico) prima di confermargli una qualsiasi carica e con la trattenuta dello stipendio, anche elevatissimo che Sara’ dato solo al compimento delle promesse fatte in sede elettorale – nel durante saranno completamente spesati, loro e i loro stretti famigliari e basta, ma saranno privato del denaro e della possibilita’ di utilizzarlo – saranno pubblici nel vero senso della parola – completamente trasparenti, dobbiamo poter vedere attarverso il corpo.

Saranno pochi

Pietro farinotti

0 0
Vote up!
Vote down!

DI solito l'obiezione è questa : con l'entrata in vigore dell'euro i prezzi sono aumentati. Il che è vero, ma siamo sicuri che la colpa dipenda dall'euro in sè? in fondo, se io dico che in un contenitore ci vanno due litri di acqua o dico che ci va mezzo gallone, o dico che ci vanno due chili, sempre della stessa quantità di acqua parliamo. Stesso discorso per le monete: se si cambia moneta, non è che questo di per sè faccia aumentare i prezzi. Infatti l'aumento ha riguardato solo l'Italia, la Grecia e in parte la Spagna. E' solo un caso che si tratta dei Paesi dove si è fatto meno per evitare l'aggiotaggio? Se il problema è il passaggio all'euro, perchè tutti gli altri Paesi non hanno avuto eccessivi problemi? Ma la memoria degli italiani è corta. Se ricordo loro le decine di interviste fatte ai Ministri del governo Berlusconi, nelle quali affermavano con sicurezza che non c'era bisogno di controllare il passaggio dalla lira all'euro, perchè i commercianti l'avrebbero fatto nella maniera migliore senza bisogno di controlli, rischio di beccarmi gli insulti. Beh, ecco come hanno fatto il passaggio: con una inflazione pazzesca (ovviamente non registrata dal paniere Istat usato per l'inflazione, che ancora una volta ha dimostrato la propria inadeguatezza).
Ecco perchè quelli che parlano di ritornare alla lira, dimostrano di non conoscere minimamente le basi dell'economia. Uno dei primi danni sarebbe proprio un aumento spropositato dell'interesse sul debito pubblico che, dato il periodo di crisi, probabilmente volerebbe ben oltre il 15% e magari anche il 20%. Significherebbe un aumento degli interessi, dagli attuali 80 miliardi l'anno a circa 200. E chi la dovrebbe mettere la differenza? Qualcuno si illude che ce la mette chi ora proclama a pieni polmoni che dobbiamo uscire dall'euro?

0 0
Vote up!
Vote down!

Io ho il forte dubbio che, in caso di un mutuo contratto con una banca non italiana, ad esempio ing direct (vedi mutuo arancio) se l'Italia esce dall'euro la banca che certamente non vorrà accollarsi perdite, dirà che ha prestato euro e vorrà indietro euro. E non credo che in quel caso il "governo italiano" potrebbe imporre alla banca olandese di accettare indietro lire svalutate... ergo penso che chi può dovrebbe estinguere adesso il mutuo in euro, specialmente se la banca non è italiana.

0 0
Vote up!
Vote down!

Articolo completamente FASULLO scritto da un analfabeta incompetente.
Vi rimando a cosa dice il Codice Civile:
art. 1277 debito di somma di danaro
I debiti pecuniari si estinguono con moneta avente corso legale nello stato al tempo del pagamento e per il suo valore nominale.
Se la somma dovuta era determinata in una moneta che non ha più corso legale al tempo del pagamento, questo deve farsi in moneta legale RAGGUAGLIATa per valore alla prima.

"Ragguagliata" significa di uguale valore, indi per cui lira:euro 1:1

Chi è convinto che il cambio sarà 1936,27 Lire a 1 Euro ( ossia quello del 2002 ) significa che non ha capito nulla di come funzionano i meccanismi valutari.
É matematicamente impossibile che la nuova lira possa avere lo stesso tasso di cambio del 2002 semplicemente perchè i mercati valutari fanno riferimento alla teoria della parità dei poteri d'acquisto che stabilisce che i tassi di cambio tra due valute si modificano per incorporare le variazioni del livello dei prezzi di ciascun paese (ossia i rispettivi tassi di inflazione) via via che la domanda di beni e servizi da parte dei residenti si sposta da paesi con elevati tassi di inflazione verso paesi con bassi tassi di inflazione. In base a questa teoria la lira potrà abbassare il proprio tasso di cambio rispetto all'Euro al massimo del 30%, indi per cui al massimo avremo 1,30 lire per 1 Euro che è all'incirca lo stesso cambio che c'è tra euro e dollaro quindi avremo un cambio lira:dollaro quasi 1:1.

0 0
Vote up!
Vote down!

Totalmente d'accordo, ottima puntualizzazione. Lo scenario reale sarebbe questo

0 0
Vote up!
Vote down!