Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'euribor prepara una nuova discesa: quanto risparmierai sulla rata del mutuo

Autore: lvilei

Buone notizie per chi ha un mutuo sulla casa a tasso variabile. L'indice euribor, il principale indicatore per calcolare l'importo della rata mensile, si avvicina a nuovi minimi storici. Le indicazioni del valore a un anno sono infatti in diminuzione, sintomo di una prossima ulteriore riduzione. In pratica, centinaia di migliaia di famiglie pagheranno meno interessi dell'inflazione

Da quasi due anni ormai l'indice euribor viaggia su livelli davvero esigui, soprattutto se si pensa a quando superò il 5%. Adesso l'indicatore a 3 mesi, il più usato in Italia, chiude aprile sullo 0,21%. Ma è l'indice a un anno, come vediamo nel grafico, in discesa allo 0,51%, che marca una tendenza ribassista. La banca centrale europea ha infatti abbassato i tassi di interesse e l'euribor ha già previsto questa decisione da qualche giorno


Quanto risparmi

Non tutti avvertono la riduzione allo stesso modo. Quanto maggiore è l'importo del mutuo, tanto più si sentirà la discesa dell'euribor. Inoltre è determinante la durata e il momento in cui ci si trova, dato che all'inizio si pagano più interessi e meno capitale. Nei primi anni di restituzione del prestito, quindi, si la diminuzione sarà più accentuata, fino ad essere quasi nulla per chi è alla fine

In pratica i mutui a cui restano meno di dieci anni per essere estinti, sentiranno appena la differenza (tra il 4 e il 5%) mentre il livello massimo di risparmio sarà percepito da chi deve ancora pagare oltre 30 anni di mutuo. Chi ha acceso un prestito per la casa nel 2010, per fare un esempio, ha avuto diverse fortune: spread bassi ed euribor sempre al di sotto dell'inflazione

Prendiamo come esempio un mutuo a 25 anni dell'importo di 140.000 euro e due diversi tipi di aggiornamento, trimestrale o semestrale.  Due anni  fa l'euribor 3 mesi era a 1,32%; l'euribor 6 mesi si trovava all'1,62%. Rispetto ad aprile 2011 ecco a quanto ammontano i risparmi

 

Articolo visto su
(idealista.it/news)