Notizie su mercato immobiliare ed economia

Tassi mutui ed erogazioni, i dati di Banca d’Italia

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Come sono variati negli ultimi mesi tassi di interesse e flussi relativi ai mutui casa in Italia? Ecco i dati di Banca d'Italia pubblicati nel rapporto "Banche e Moneta serie nazionale".

In novembre i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, si sono collocati all’1,76 per cento (1,74 in ottobre), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,49 per cento. I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati pari all’1,29 per cento (1,31 in ottobre); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,85 per cento, mentre quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,86 per cento. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,37 per cento.

Gli indici compositi del costo del credito bancario per quanto riguarda l’acquisto di abitazioni si sposta dall’1,97% del 2016 all’1,41% stimato nel novembre 2019 mentre i Taeg sulle nuove operazioni di mutuo casa passa dal 2,27% del 2016 all’1,76% del novembre 2019.

Per quanto riguarda i flussi in milioni di euro relativi ai prestiti ai residenti in Italia per l’acquisto di case, se nel 2016 e nel 2017 si registrava rispettivamente quota 6.181 e 7.754, nel 2019 fino a novembre si segnalano 4.452 milioni di euro, anche a causa di alcuni periodi di flessione nella dinamica. Per quanto riguarda le consistenze per i mutui con scadenze a meno di cinque anni, nel 2016 e 2016 si registravano 2.408 e 2.548 (dati sempre in milioni di euro), mentre a dicembre 2018 si segnavano 1.856 milioni. A novembre 2019 il dato segna quota (stimata) 1.913. Per quanto riguarda invece le scadenze superiori a cinque anni, a novembre 2019 si vede una stima di 380.841 milioni contro i 367.111 del 2016.

Infine, i volumi sui prestiti alle famiglie in milioni di euro relativi alle erogazioni effettive delle nuove operazioni di mutuo casa infine passano da 4.354 milioni di euro del novembre 2018 ai 4.616 stimati per il novembre 2019. Livello rimasto pressoché costante se non nel mese di agosto 2019 quando i volumi sono drasticamente scesi a circa 1600 milioni di euro.