Notizie su mercato immobiliare ed economia

Costruire città in 3D: un modo economico, veloce e rispettoso dell'ambiente (fotogallery)

Autore: Redazione

Di recente l'architettura in 3D è diventata di moda, soprattutto in Cina. Qualche mese fa, l'azienda winsun ha mostrato le sue belle case, economiche e di facile realizzazione: dieci abitazioni in 3D costruite in un solo giorno, simili alle tradizionali case prefabbricate, dal costo di 4mila euro.

Adesso, la stessa azienda ha presentato qualcosa di nuovo: il più grande edificio in 3D della storia. Si tratta di un palazzo in stile neoclassico di 1.100 m2 eretto nella zona industriale di jiangsu. Per crearlo è stato utilizzato del materiale riciclato, vetroresina, acciaio e cemento.

Per un mese otto persone hanno lavorato per costruire questo edificio dal valore di 150mila euro. L'azienda ha sottolineato il fatto che lavorando nei modi più tradizionali sarebbero stati necessari almeno tre mesi, 30 operai e il doppio del costo.

La stessa azienda ha presentato un'altra costruzione che dimostra come le città del futuro possano essere costruite in 3d: si tratta di un edificio di cinque piani che può essere inserito nel paesaggio urbano di qualsiasi città.

Per realizzare questi edifici l'azienda adopera una stampante larga 150 metri che permette di risparmiare tra il 30 e il 60% del materiale necessario per la costruzione e che riduce i tempi di produzione a meno della metà. Nel prossimo futuro le stampanti in 3d potrebbero diventare il principale metodo di costruzione, con una riduzione della manodopera del 50 o 80%.

L'azienda cinese winsun ha in programma una collaborazione con un'altra azienda, nile sand material technology, per la realizzazione di fabbriche in 3d con della sabbia. Si tratta di edifici che potranno essere costruiti nel deserto.

I cinesi conquisteranno il mercato immobiliare? per il momento l'azienda vuole mettere l'accento sulla rivoluzione tecnologica di cui sono protagonisti: "stiamo passando dall'essere un'azienda dedicata alla produzione e vendita di materiali da costruzione all'essere un'impresa tecnologica".

Chi non sembra essere contento dei risultati raggiunti da winsun è il professore dell'università del sud della california, behrokh khoshnevis, pioniere della stampa in 3d e creatore della tecnica conosciuta come "contour crafting". Secondo il docente la sua tecnica è stata copiata senza permesso.

Khoshnevis ritiene che in futuro gli edifici in 3d domineranno il paesaggio urbano: "credo che tra circa cinque anni vedremo molti edifici costruiti in questo modo". Secondo il professore, la stampa in 3d può rappresentare una soluzione soprattutto per tutte quelle persone costrette a vivere nei quartieri più periferici delle città.