Notizie su mercato immobiliare ed economia

Grattacieli, è boom. Lo scorso anno sono stati completati 97 edifici di oltre 200 metri in 54 città

Autore: Redazione

Il mondo sta vivendo un boom di grattacieli. Lo scorso anno si è arrivati al numero record di 97 edifici alti oltre 200 metri in 54 città di 19 Paesi. A renderlo noto i dati del Council on Tall Buildings and Urban Habitat (Ctbuh). Un totale di 23.333 metri, dei quali il 60% realizzati in Cina, soprattutto a Tianjin, con non meno di sei edifici completati nel 2014.

Con 541 metri, il One World Trade Center è stato il grattacielo più alto completato negli ultimi dodici mesi, periodo nel quale il Giappone ha costruito la sua prima torre di oltre 300 metri di altezza. Anche il continente latino-americano ha completato il suo primo “super-edificio”: la Gran Torre Santiago, a Santiago del Cile.

Tra il 1885 e il 1990 gli edifici più alti sono stati realizzati quasi sempre negli Stati Uniti e in Canada. Solo negli anni precedenti e successivi alla Seconda Guerra Mondiale sono state osservate alcune eccezioni in Russia e in Brasile. Dal 1990  il testimone è passato dagli Stati Uniti alla Cina (passando per altri Paesi asiatici come la Malaysia e Taiwan) e al Medio Oriente.

Il fatto che gli edifici siano sempre più alti può far piacere agli appassionati di architettura, ma se hanno uno scopo finanziario le cose cambiano. In termini di redditività, l’altezza ideale per un edificio non dovrebbe distanziarsi molto dal 1930, quando si stimava (a New York) in 63 piani. Gli edifici di oggi superano una media di 170 piani.