Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ad Hong Kong un progetto con appartamenti di appena 5,7 m2

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Mentre in alcuni Paesi come gli Stati Uniti le case piccole sono spesso illegali perché non rispettano gli standard di costruzione, in altre zone come ad esempio Hong Kong sono la norma. Così il gruppo Emperor International Holdings darà vita all’appartamento più piccolo di questa regione della Cina: misurerà appena 5,7 m2.

Si tratta di un progetto che trasformerà un edificio commerciale di 21 appartamenti in un immobile residenziale costituito da 68 micro-appartamenti di 5,7 m2 ciascuno. La cucina e il bagno non sono conteggiati, ma anche aggiungendo questi due spazi l’appartamento rimane sempre il più piccolo.

La tendenza in questa città è la costruzione di mini appartamenti, vista l’assenza di m2 disponibili e l’elevata domanda di alloggi. Secondo le cifre ufficiali del governo di Hong Kong, circa 288.300 persone sono in attesa di accedere a case popolari.

Per fronteggiare la mancanza di spazio, un altro imprenditore cinese, Sandy Wong, ha messo in affitto 51 posti letto “capsule” in sei appartamenti in tutta la città. La loro dimensione è di 2 metri di lunghezza per uno di altezza. Il costo dell’affitto è compreso tra i 340 e i 460 euro al mese.