Notizie su mercato immobiliare ed economia

Questa casa prefabbricata in Brasile è realizzata con container e nasconde interni di lusso

KS arquitetos
KS arquitetos
Autore: Vicent Selva (collaboratore di idealista news)

Porto Alegre è una dei luoghi più conosciuti del Brasile. Questa città di quasi 1,5 milioni di abitanti, fondata nel 1769 dai coloni delle Isole Azzorre portoghesi, è conosciuta in tutto il mondo per diversi motivi. Alcuni di natura politica, dal momento che il World Social Forum è nato lì (noto come il Porto Alegre Forum); altri di natura sportiva, in quanto è uno dei luoghi in cui si sono svolti i mondiali di calcio del 2014.

Inoltre, la città è stata premiata in numerose occasioni con diversi riconoscimenti che la classificano come una dei migliori centri brasiliani in cui vivere, fare affari o lavorare. Ciò dimostra che, nonostante le grandi sfide che la città ha affrontato e deve ancora affrontare, Porto Alegre è una città aperta e innovativa, una caratteristica che si riflette nella sua pianificazione e architettura urbana.

Un buon esempio si trova nel progetto di KS architects, noto come RD Container House, su richiesta di un metalmeccanico che, a quanto pare, è un vero appassionato di strutture metalliche ed è stato partner nella progettazione e costruzione. La nuova residenza riutilizza i container per ottenere una struttura altamente resistente e preparata che rappresenta perfettamente lo stile di vita e la professione del proprietario.

Oltre a creare una struttura robusta, i contenitori sono stati scelti anche per i vantaggi della modularità e del montaggio rapido. Disposti fianco a fianco o impilati uno sopra l’altro, i container consentono proposte altamente razionali grazie alla facilità di gestione dei moduli. Basato sull’eccezionale potenziale strutturale incorporato del container, è emerso il concetto della casa container: strutture sovrapposte, ma ruotate creano equilibri inaspettati e movimenti di rotazione.

L’idea è nata durante le indagini, quando il team di progettazione ha trovato l’immagine iconica di un’enorme nave, carica di container accatastati in un mucchio disordinato. “Un altro importante fattore, che ha guidato la scelta dei materiali, è stato l’ottimizzazione del lavoro, sia nel tempo che nella facilità dei processi di assemblaggio, che differiscono notevolmente dalla muratura tradizionale e dal cemento armato”, viene sottolineato nel sito web dello studio.

Questa particolare abitazione si trova su una collina della città, uno dei punti più alti dell’intero nucleo urbano. Il paesaggio si apre davanti alle enormi finestre del soggiorno, orientate verso un’area protetta accanto al sito, con il volume equilibrato e tornito della suite padronale, che si affaccia sul fiume Guaíba e sui suoi tramonti indimenticabili. Questi moduli obliquamente giustapposti offrono la vista su diversi angoli nel paesaggio.

Oltre alle considerazioni sull’orientamento e sulla posizione, il complesso in questione ha dimensioni più generose rispetto a quelli comunemente presenti nei lotti urbani. La sua posizione consente la rotazione in modo tale che la posizione della casa non invada il perimetro e garantisce la privacy della famiglia nonostante le numerose aperture che forniscono una ventilazione incrociata durante i vari momenti.

Grazie alla sua posizione sul fianco di una collina, con una pendenza ripida e parte della casa è semi-interrata, gli spazi del garage e dell’officina sono funzionali. A causa della sua intersezione con il terreno, questo spazio è stato realizzato in calcestruzzo prefabbricato, mantenendo la logica di costruzione standardizzata e industriale.

Per le facciate, si è deciso di sfruttare l’estetica dei contenitori presentando la struttura metallica in quanto tale, anche la porta principale dell’abitazione è realizzata con due porte originali dei moduli. Internamente, per garantire la qualità termoacustica, le pareti e i soffitti sono stati coperti con cartongesso, mentre il pavimento è in vinile dopo essere stato livellato con pannelli OSB e un composto livellante. Alcune pareti interne rivelano la struttura ruvida, ricordando che questa insolita casa, costruita da molte mani, è una grande torre di contenitori accatastati.