Notizie su mercato immobiliare ed economia

Londra, la trasformazione di una vecchia stazione dei vigili del fuoco in appartamenti di lusso

Kilian O'Sullivan|Instagram|London Design Awards
Kilian O'Sullivan|Instagram|London Design Awards
Autore: Vicent Selva (collaboratore di idealista news)

Nel nostro immaginario collettivo alcuni edifici appaiono speciali. Non tanto per quello che contengono, ma per le storie che (supponiamo) accadono al loro interno. Questo succede, ad esempio, con le caserme dei vigili del fuoco. Molti da bambini, o anche da più grandi, hanno fantasticato su questo mestiere.

Oggi è possibile vivere in un'autentica caserma dei vigili del fuoco, anche se trasformata in una casa, con tutte le comodità del mondo moderno, ma senza perdere la sua essenza. Si tratta di un progetto realizzato dallo studio di architettura Tate Harmer, che ha trasformato una caserma dei vigili del fuoco di oltre un secolo in un complesso di lussuosi appartamenti.

Questo edificio, che un tempo ospitava la caserma dei vigili del fuoco di Belsize Park e che ora è stato ristrutturato, è stato inaugurato nel 1915. Progettato da Charles Canning Windmill, è diventato un simbolo di questo quartiere londinese. Tant'è che più di 40 anni fa è stato classificato Grade II da English Heritage e definito "una delle più caratteristiche e originali di una notevole serie di caserme di pompieri mai costruite".

Considerata un'interpretazione intelligente di una casa in stile Arts and Craft, la caserma dei vigili del fuoco di Belsize Park è stata progettata in modo da integrarsi con il circostante ambiente residenziale, noto per le sue numerose spaziose case vittoriane e strade edoardiane che costeggiano i viali alberati.

Questo bellissimo edificio ha svolto un ruolo così importante per 99 anni, fino a quando nel 2014 la caserma è stata smantellata. Oggi, pochi anni dopo, grazie all'attenta azione dello studio Tate Harmer, la caserma è stata trasformata in un fantastico edificio residenziale, in cui sono stati conservati e inglobati elementi originali, come i pali antincendio. Sotto il livello della strada, gli ex alloggi dei vigili del fuoco sono stati accuratamente trasformati in appartamenti con una camera da letto. Al piano terra e al primo piano sono stati scavati appartamenti a pianta aperta con giardini privati. Gli appartamenti al secondo piano con soffitti a doppia altezza sono stati ricavati nel soffitto a volta.

La Tate Harmer ha isolato il tetto, la cantina e le pareti esterne e ha migliorato la tenuta delle finestre. Ogni appartamento ha un duplice aspetto per la ventilazione incrociata, con zone giorno a pianta aperta esposte a sud per sfruttare al massimo la luce solare durante il giorno. I mattoni smaltati bianchi esistenti aiutano l'edificio ad assorbire e trattenere il calore per ridurre al minimo i cambiamenti della temperatura. Un comune sistema di riscaldamento degli appartamenti, accessibile tramite pulsanti in ogni appartamento, riduce le emissioni di carbonio e aiuta a mantenere basse le bollette. Gli interni sono caratterizzati da camini in mattoni a vista e travi in ​​legno, con scale a chiocciola in metallo per i duplex. Le porte anteriori sono dipinte di rosso, il colore che contraddistingue i vigili del fuoco.