Notizie su mercato immobiliare ed economia

L’effetto covid si fa sentire sul mercato immobiliare delle Canarie

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il mercato immobiliare delle Isole Canarie ha subìto il contraccolpo dell’effetto covid nell’ultimo anno, sia in termini di prezzi al metro quadro che di volume delle compravendite. Entrambi gli indicatori hanno subito ribassi, tuttavia le prospettive per il 2022 sono incoraggianti.

Nel dettaglio, il prezzo medio delle case nelle isole Canarie, nel quarto trimestre 2020, ha è sceso del 6,2% su base annua, assestandosi intorno agli 1.280 euro al mq. A diminuire è stato anche il volume complessivo delle compravendite, addirittura -21,9% nello stesso periodo. I dati sono forniti secondo l’Ine (l’istituto nazionale di statistica spagnolo).

Le Isole Canarie, secondo questi dati, sono tra le aree più penalizzate dagli effetti della pandemia di tutta la Spagna. Però, per via del clima mite che persiste durante tutto l’anno a queste latitudini e alla possibilità di lavorare da remoto ormai adottata su larga scala, il ribasso dei prezzi potrebbe offrire ottime opportunità di investimento.

Contestualizzando il discorso fatto per le Canarie, va anche sottolineato che, sempre secondo i dati forniti dall’Ine, nel 2020 in tutta la Spagna si è registrata una diminuzione del 17,7% delle compravendite immobiliari. Tra le aree più penalizzate dalla pandemia si segnalano le isole Baleari, la comunità Valenciana, le Canarie e la comunità di Madrid e Navarra, tutte con diminuzioni superiori al 20% nel computo del volume delle compravendite immobiliari.

Un dato, quest’ultimo, che chiama una considerazione se vogliamo anche scontata. Canarie, Baleari e la regione di Valencia sono territori accomunati da un denominatore unico, si tratta di località a fortissima vocazione turistica. Impossibile, quindi sottovalutare anche i dati che riguardano la caduta del turismo nel 2020: -71,2% nelle Canarie, -87,4% alle Baleari, -73,27% nella Comunidad Valenciana, fino al -80% anche in Catalogna.

Secondo gli esperti e gli operatori del settore, oltre che sui prezzi di vendita, questo trend si ripercuote anche sui canoni di affitto, considerando anche che circa il 30% del mercato immobiliare delle Canarie è mosso da compratori stranieri e che il loro peso nel mercato degli affitti è ancora più alto, i canoni di locazione vedranno una discesa di almeno il 10% nella prossima stagione estiva.