Notizie su mercato immobiliare ed economia

Patto con la svizzera e carcere per chi evade

Autore: Redazione

Carcere per i grandi evasori fiscali. Con questa minaccia il governo spera di far venire fuori tanti pentiti che pagheranno un bel condono, pena le manette. Il fisco incrociando i redditi dichiarati con i beni posseduti (case, auto, barche, opere d'arte, ecc) potrebbe procedere ad accertamenti di massa scovando coloro che denunciano guadagni troppo bassi rispetto al loro tenore di vita. E per chi pensa di mettere tutto in svizzera, è in programma il piano con le banche elvetiche

Sempre che qualcuno ancora si fidi degli annunci sulla manovra economica, un fatto è certo: i conti non tornano e bisogna trovare i soldi. La possibilità di combinare un effetto forte sull'opinzione pubblica, il carcere ai grandi evasori, con un condono sui capitali evasi, beni mobili e immobili, è allettante e i tecnici del tesori starebbero lavorando ai dettagli

Se poi al ministero del tesoro si decidessero a fare quanto già fatto da germania e regno unito, ossia un accordo con le banche svizzere per tassare i conti correnti nelle banche elvetiche, ci sarebbe un altro colpo doppio: introiti importanti e tutti contenti