Notizie su mercato immobiliare ed economia

Gli italiani non si fidano dell'euro ma non vorrebbero neppure tornare alla lira

Autore: Redazione

Poca fiducia nella moneta unica europea, ma, pensandoci bene, nessuna voglia di tornare alla lira. È questo il pensiero degli italiani secondo un sondaggio commissionato da il sole 24 ore. In questi mesi è cresciuta la preoccupazione per l'euro, ma allo stesso tempo aumenta la fiducia in monti, sostenuto dal 56%. Ministri più apprezzati sono corrado passera (sviluppo economico) ed elsa fornero (lavoro e welfare)

Gli italiani dunque acquistano fiducia nel governo tecnico di mario monti, ma la perdono nell’euro. La fiducia in monti è salita al 56% a gennaio 2012 dal 46% di dicembre 2011. E, considerando che nel frattempo sono entrate in vigore le nuove tasse, è un segnale molto interessante. Corrado passera ed elsa fornero sono invece i due ministri più stimati dopo monti, con rispettivamente il 46 ed il 48% di giudizi positivi

Nel sondaggio apprendiamo inoltre che gli italiani hanno voglia di una seria lotta all'evasione fiscale. Il blitz della finanza a cortina secondo il 78% degli intervistati è stato un modo efficace per far capire che il governo monti è pronto a combattere seriamente l’evasione. Monti ha dunque riconquistato la fiducia degli italiani nonostante una pesante manovra economica, mostrando sobrietà e fermezza che rassicurano in un periodo politico ed economico di grande instabilità

Resta però la sfiducia nella moneta unica europea. Per il 65% infatti l’euro ha portato più svantaggi che vantaggi, e sebbene il 60% si è mostrato consapevole del fatto che “il passaggio all’euro andava fatto e non si deve tornare indietro”. Scettico su questa affermazione un consistente 37% degli italiani, mentre il 31% è favorevole a un ritorno alla lira

E tu cosa ne pensi?

Leggi anche:

Cosa succederebbe al mutuo se tornassimo alla lira?