Notizie su mercato immobiliare ed economia

Giovani italiani disposti a tutto per un lavoro

Autore: Redazione

I giovani italiani non sono poi così choosy (schizzinosi). Da un sondaggio curato da gfk eurisko per conto dell'osservatorio giovani editori, nell'ambito del progetto www.quotidianoinclasse.it, emerge che i lavoratori di domani sarebbero disposti ad accettare qualsiasi tipo di lavoro, pur di di mettere piede nel mondo dell'occupazione

Per il 57% dei ragazzi qualsiasi lavoro è buono per iniziare, solo il 12% afferma invece che accetterebbe "solo lavori in linea con il curriculum e per i quali ha studiato". A cercare a tutti i costi un lavoro, nonostante le condizioni, sono soprattutto gli studenti degli istituti tecnici e professionali, più pragmatici dei loro collegni liceali (63% contro il 54%). E l'affermazione del ministro fornero sui giovani in cerca di occupazione non sembra aver poi scandalizzato troppo i futuri lavoratori. Il 57% degli intervistati è infatti d'accordo con il ministro

Pur non avendo le idee chiare su quale professione vorrebbe esercitare in futuro, l'86% degli studenti pensa di iscriversi all'università. Anche se non è poi tanta la fiducia (48% degli intervistati hanno risposto positivamente) sulla possibilità dell'università di preparare al mondo del lavoro