Notizie su mercato immobiliare ed economia

12 regole da seguire se ti rivolgi a un'agenzia immobiliare

Autore: Redazione

L'Italia è uno dei paesi con il più alto numero di agenzie immobiliari per numero di abitanti, è dunque importante se decidi di vendere o acquistare un immobile essere sicuro di rivolgerti a un vero professionista. Per questo la fimaa di milanom la fiaip e l'anama hanno elaborato un vero e proprio vademecum per il consumatore, un elenco di 12 regole da seguire quando si ci rivolge ad un'agenzia immobiliare

1)assicurarsi che la persona a cui ci si rivolge sia un'agente immobiliare provvisto di patentino che ne attesti l'iscrizione al rae (secondo le nuove norme introdotte dal dlsg 59/2010)

2) pretendere l'uso di moduli (formulari) depositati in camera di commercio sia per la definizione di un incarico, sia per la definizione di una proposta

3) definire tutti i dettagli degli accordi per iscritto

4) concordare per iscritto l'entità delle provvigioni e le relative modalità di pagamento, definiendo chiaramente quali sono i servizi compresi nella provvigione e quali quelli esclusi. Diffidare delle offerte di prestazioni professionali a costo zero perché nascondano prestazioni abusive

5) l'agente ha diritto alla provvigione da ambo le parti, tanto da chi vende o affitta l'immobile che da chi lo compra, per garantire l'imparzialità del suo lavoro

6) fare attenzione sia alla durata dell'incarico (ad esempio, tre mesi può essere un periodo ragionevole) sia al periodo di validità della proposta (che non dovrebbe in regola superare i 15 giorni complessivi di calendario) termine entro il quale dovrebbe pervenire l'acccettazione del venditore o del locatore

7) se un cliente fornisce un incarico in esclusiva ad un'agenzia immobiliare, non può concludere la vendita in proprio o incaricare della vendita un altro agente immobiliare, a meno che non paghi le penali previste

8) un contratto equo non deve contenere le seguenti limitazioni: a) clausola della penale, se impone al cliente, in caso di ritardo o di mancato pagamento della provvigione un risarcimento eccessivo; b) clausola di risoluzione delle controversie: se indica come foro competente una lcoalità diversa da quella di residenza del cliente; c) clausola di comunicazione della disdetta dell'incarico: se il termine per la comunicazione è eccessivamente anticipato rispetto alla scadenza del contratto

9) un contratto equo deve invece prevedere i seguenti impegni per l'agente immobiliare: pubblicazione a sua cura e spese di annunci che apppaiano su un quotidiano, settimanale o rivista di settore; eventuale affissione di locandina presso la sede dell'agenzia immobiliare; reperibilità telefonica con l'impegno a fornire agli interessati informazioni relative all'immobile; disponibilità ad accompagnare i suddetti a visitare la casa; richiesta al proprietario di tutta la documentazione necessaria; assistenza al cliente nelle necessarie misure presso gli uffici tecnici; verifica presso gli amministratori dell'esistenza di spese condominiali arretrate o spese per gli interventi straordinari

10) in caso di acquisto e di locazione, essere sicuri di avere tutte le informazioni necessarie ed utili per decidere. Non esitare a richiedere infomazioni sulle caratteristiche generali dell'immobile e sulle dotazioni urbanistiche della zona

11) in caso di conferimento di incarico, fornire all'agente immobiliare tutte le informazioni utili e necessarie perché questi possa operare con trasparenza e sicurezza nei confronti dei futuri acquirenti

12) ricordarsi che le eventuali caparre devono essere intestate al venditore (con assegno non trasferibile) e che la provvigione è dovuta all'agente alla conclusione dell'affare, che coincide con la comunicazione dell'avvenuta accettazione della proposta da parte dell'acquirente