Notizie su mercato immobiliare ed economia

Entra in vigore la riforma delle pensioni: ecco le nuove regole

foto: hotblack (morguefile.com cc)
Autore: Redazione

La semina delle riforme del governo monti dà i suoi frutti con lo scoccare del 2013. È il caso della riforma fornero per le pensioni, che dal 2013 modifica sia l'eta pensionabile, sia i requisiti per ritirarsi dal lavoro. La finestra mobile per andare in pensione con le vecchie regole si è chiusa definitivamente

I nuovi criteri

Si va in pensione con un'età maggiore: gli uomini a 66 anni e 3 mesi, le donne a 62 anni e 3 mesi. Si è passati al sistema contributivo puro, spariscono le pensioni di anzianità e le finestre

Le donne

Per le donne si tratta di un aumento significativo dell'età che aumenterà ancora gradualmente fino al 2018 (quando sarà equiparata a quella degli uomini). Fino a fine 2012 sono andate in pensione di vecchiaia le dipendenti con 61 anni (60 più uno di finestra mobile) e lavoratrici autonome con 61 anni e mezzo (60 anni più 18 mesi di finestra mobile) mentre dal 2013 bisognerà attendere per le dipendenti i 62 anni e tre mesi e per le autonome 63 anni e 9 mesi

Dal 2014 ci vorranno 63 anni e 9 mesi per le dipendenti e 64 anni e 9 mesi per le lavoratrici autonome. Per evitare il salto repentino previsto per gli anni successivi è previsto che le dipendenti che abbiano compiuto 60 anni entro il 2012 possano andare in pensione a 64 anni e 7 mesi (quindi nel 2016 senza rischiare l'ulteriore scalino a 65 anni e tre mesi)

Gli uomini

La pensione anticipata sostituisce la pensione di anzianità. L'abolizione delle quote e l'incremento di un anno per gli anni di contributi necessari per l'uscita determinano questa situazione: per la pensione di vecchiaia basteranno nel 2013 66 anni e 3 mesi (a fronte dei 66 anni con cui si è usciti fino a fine 2012) per la pensione anticipata ci vorranno 42 anni e 5 mesi di contributi (41 anni e 5 mesi per le donne)

Anche per gli uomini dipendenti è prevista una eccezione con la possibilità di andare in pensione a 64 anni se si sono maturati entro il 2012 60 anni di età e 35 di contributi