Notizie su mercato immobiliare ed economia

Dalla superficie alla rendita catastale: ecco l'identikit della casa italiana

Autore: Redazione

Una rendita catastale media di 447euro, 4-5 vani e 116 m2 di superficie. È questo l'identikit dell'abitazione in Italia secondo la fotografia scattata dal catasto che ha analizzato lo stock immobiliare nel nostro paese nel 2012

La fotografia del catasto
Secondo i dati raccolti dal catasto, la rendita catastale media di un'abitazione in Italia è pari a 447 euro. Le case di lusso (accatastate in categoria a1) hanno una rendita media di 2.893 euro,  le ville 2.984 euro; i castelli e i palazzi di pregio arrivano fino a 3.662 euro. Per le popolari o le ultrapopolari le rendite medie sono inferiori a 100 euro

L'unità residenziale media dispone di 5,4 vani, che diventanp 11,1 per le case di lusso (categoria catastale a1). La superficie media- intesa come rapporto tra superficie catastale e numero di unità) è pari a circa 116m2, ma è superiore ai 200 mq per le unità nelle categorie a1, a8 e a9

A detenere la quasi totalità degli immobili residenziale in Italia sono le persone fisiche. Non a caso gli individui possiedono il 92% delle abitazioni, ovvero 2,8 milioni

Lo stock immobiliare in Italia
In Italia ci sono oggi 34,4 milioni di abitazioni, circa 400mila unità in più di quelle censite nel 2011. Il residenziale rappresenta il 50% dello stock immobiliare del nostro paese che ascende a 72 milioni di immobili. Le abitazioni insieme agli uffici, le pertinenze e i negozi hanno una rendita catastale di circa 23 miliardi di euro, ovvero il 65% di quella dell'interno patrimonio immobiliare (36,5 miliardi)