Notizie su mercato immobiliare ed economia

Perché affittare casa a Milano adesso conviene di più

il prezzo delle case a milano è calato del 2,4%
Autore: Redazione

Il prezzo delle case in affitto a Milano è calato ancora del 2,4% nel corso del 2013 per attestarsi a 14,3 euro al metro quadro mensili. Si tratta del terzo calo annuale consecutivo sul fronte dei canoni, anche se si è leggermente attenuato negli ultimi 12 mesi (lo scorso anno era stato del 2,9%). A rilevarlo è stato l'ufficio studi di idealista.it che ha analizzato un'offerta di 4.410 immobili del capoluogo

Nessuno dei 14 quartieri di Milano per i quali è stato possibile dare un dato annuale dei prezzi chiude in terreno positivo, nonostante il recupero nella seconda metà dell’anno (0,5%)

Il focus sulle varie aree cittadine evidenzia ribassi ben oltre la media del periodo pressocchè (pressoché)  in tutti i quartieri ad eccezione di cermenate-missaglia (-2%; 12,5 euro/m²)

Al punto più basso del lotto troviamo i cali a due cifre di famagosta barona (-11,3%; 11,1 euro/m²), seguita a dal residenziale navigli-bocconi (-8,6%; 14,3%) e dai popolari quartieri forlanini (-7,9%; 10,6 euro/m²) e lorenteggio-bande nere (-6,4%; 11,2 euro/m²)

Cali sopra il cinque per cento su base annua anche per città studi-lambrate (-5,5%; 11,8 euro/m²), comasina-bicocca (-5,1%; 11,2 euro/m²) e porta vittoria (-5,1%; 13,8 euro/m²)

Sotto questa soglia, a parte il già menzionato cermenate-missaglia, si concentrano altri 6 quartieri da certosa (-4,6%; 10,6 euro/m²), nella fascia bassa di prezzo, a fiera-de angeli (-3,4%; 14,5 euro/m²), in quella alta, passando per quella altissima delle vie del centro (-3,5%; 19,5 euro/m²), dove nonostante i cali, gli affitti sono sempre d’oro

Chiudono la carrellata dei quartieri cittadini, certosa (-4,6; 10,7 euro/m²), garibaldi-porta Venezia (-4,5%; 14,9 euro/m²) e greco-turro (-3,8; 10,9 euro/m²)