Notizie su mercato immobiliare ed economia

I trucchi per affittare il proprio appartamento in 48 ore utilizzando internet

Autore: Redazione

Se dal momento in cui si è deciso di mettere in affitto la propria casa sono trascorsi più di tre mesi e non si è incontrato alcun potenziale inquilino, vuol dire che qualcosa è stato fatto nel modo sbagliato. È possibile che l'immobile non si trovi in un'ottima posizione, ma è anche probabile che la mancanza di interesse sia da ricondurre all'erronea gestione del proprietario

La maggior parte dei proprietari, infatti, non si preoccupa a sufficienza di tutti i diversi aspetti che un affitto comporta: non conosce l'andamento del mercato immobiliare, non dà peso alle immagini e non aggiorna l'annuncio. Ecco, dunque, il modo migliore per sfruttare le opportunità offerte da internet per affittare il proprio appartamento in meno di 48 ore. A condizione, ovviamente, che sia massimo l'impegno profuso

1 - osservare il mercato: prima di mettere in affitto l'immobile, è bene osservare per un tempo ragionevole (si può trattare anche di un mese) l'andamento dei prezzi delle case che si trovano nella zona in questione. A quel punto, sarà il mercato stesso ad indicare il prezzo che dovrà essere richiesto

2 - fare attenzione alla pubblicazione dell'annuncio: la fretta, si sà, è cattiva consigliera. Quando si decide di pubblicare l'annuncio online, è bene valutare con attenzione il portale immobiliare al quale affidarsi, dovrà essere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze. Bisogna poi inserire un buon numero di immagini, possibilmente in alta risoluzione e di buona qualità, e la piantina della casa. È necessario, poi, offrire una descrizione dettagliata e non dimenticare di indicare l'indirizzo esatto

3 - non perdere le occasioni: una volta pubblicato l'annuncio, curato e completo, si comincerà ad essere contattati. A quel punto è necessario essere pronti a rispondere tempestivamente

4 - utilizzare i social network: è buona cosa condividere il proprio annuncio sui social network come twitter, facebook, linkedin e altro ancora. Familiari, amici e conoscenti probabilmente lo condivideranno, a quel punto aumenteranno le probabilità di incontrare qualcuno seriamente interessato

5 - organizzarsi: quando si incontrano le persone interessate è bene capire cosa ha destato la loro attenzione, può essere utile per migliorare alcuni aspetti dell'immobile. E dopo aver incontrato un buon numero di persone, è opportuno fare una cernita e valutare chi potrebbe essere il futuro inquilino

6 - "googlare": con il nome e cognome dei potenziali inquilini, con un motore di ricerca e con una connessione internet, è possibile ottenere molte informazioni utili. Si tratta di una piccola ricerca che si può fare in attesa di ricevere referenze certe

7 - fare tutto ciò che si deve per legge: affinché tutto quanto abbia un valore legale, è necessario redigere un contratto così come disposto dalla legge ed avere l'attestato di prestazione energetica (che è possibile ottenere anche tramite idealista), che deve essere mostrato al nuovo inquilino ed è indispensabile per concludere qualsiasi operazione immobiliare

8 - non rimuovere l'annuncio prima di aver firmato il contratto: anche se si è scelto un possibile inquilino e si è arrivati a un accordo verbale, è bene non rimuovere l'annuncio prima che sia tutto firmato. Sarà oppotuno farlo solo quando il contratto sarà effettivo

Articolo visto su
idealista.com