Notizie su mercato immobiliare ed economia

Catasto, le ultime novità sul decreto per le commissioni censuarie

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il consiglio dei ministri ha esaminato in seconda lettura il testo del decreto legislativo sul catasto, dedicato alle commissioni censuarie, con le modifiche richieste dalle commissioni finanze di camera e senato. Il parlamento ora avrà dieci giorni di tempo per esprimere un nuovo parere. Ecco le novità

Tra le modifiche al testo c'è l'indicazione della data del 1° Novembre per l'entrata in vigore, l'eliminazione del gettone di presenza dei componenti e un maggior peso alla rappresentanza delle associazioni di categoria del mondo immobiliare

Così come indicato dalle commissioni parlamentari nel primo parere, nella sua nuova formulazione il decreto prevede che almeno un componente delle commissioni censuarie locali dovrà essere espressione di quelli indicati dalle associazioni di categoria del settore immobiliare

Verrà inoltre assicurata una rappresentanza del mondo immobiliare anche in ciascuna delle tre sezioni della commissione censuaria centrale, grazie a un membro esperto qualificato, candidato dalle associazioni e designato dal ministero dell'economia

Con un comunicato, palazzo chigi ha fatto sapere che tra le principali novità introdotte ci sono l'entrata in vigore del decreto il 1° Novembre 2014 e l'eliminazione del gettone di presenza ai componenti delle commissioni. È stato poi sottolineato che il testo sulle commissioni censuarie è propedeutico alla riforma del catasto, prevista dalla delega fiscale

Confedilizia ha espresso "una sostanziale soddisfazione" per quanto riguarda le "commissioni censuarie approvate dal consiglio dei ministri, in particolare perché la politica - contro la burocrazia e a favore dello stato di diritto - ha ottenuto anche che i contribuenti, e non solo l'agenzia delle entrate, possano ricorrere"

Articolo visto su
Il sole 24 ore