Notizie su mercato immobiliare ed economia

Gli errori da non commettere quando si mette in vendita la casa

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Si stanno diffondendo sempre di più le cosiddette giornate porte aperte durante le quali si mostra la casa in vendita. Un modo efficace per aprire l’abitazione al pubblico interessato, rendendo le visite più semplici e agevoli. L’open day è un momento molto importante e tutto deve essere perfetto. Ecco di seguito i quattro errori da non commettere assolutamente.

Arredamento in eccesso

E’ un errore molto frequente. Per dare un’immagine migliore spesso i proprietari eccedono con l’arredamento. Ma quello che si sta tentando di vendere è la casa, non il proprio buon gusto. E gli elementi decorativi rischiano di spostare l’attenzione del potenziale acquirente. E’ bene dunque non esagerare con l’arredamento e tutto deve essere perfettamente bilanciato. La casa, poi, deve essere perfettamente pulita.

Ignorare armadi e dispense

E’ possibile che i potenziali acquirenti vogliano dare un’occhiata all’interno degli armadi o delle dispense per valutarne la capienza. In tal caso, è molto importante che tutto al loro interno sia perfettamente organizzato, dando una sensazione di ordine. Far capire che ogni cosa è funzionale è estremamente importante.

Tralasciare l’esterno

Se la casa ha uno spazio esterno, è molto importante averne grande cura. L’ambiente interno è senza dubbio il cuore di un immobile, ma l’esterno non ha minore importanza. Rappresenta, infatti, un valore aggiunto che spesso può fare la differenza.

Non lasciare segnali della presenza di animali domestici

Gli animali domestici sono parte integrante della famiglia, ma ai potenziali acquirenti questo può non interessare. E’ quindi indispensabile pulire a fondo la casa e non lasciare traccia della presenza di qualsivoglia animale domestico, che in alcuni casi potrebbe influenzare negativamente il potenziale acquirente.

Articolo scritto da Caroline Jurgens, socia fondatrice di Lúmina Home Staging