Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il residenziale italiano piace agli stranieri: acquisti raddoppiati in 10 anni

Flickr/Creative commons
Flickr/Creative commons
Autore: Redazione

Negli ultimi 10 anni sono raddoppiati gli acquisti di immobili residenziali da parte degli stranieri che investono nel nostro Paese. Nel 2016 le compravendite sono state almeno 7 mila, mentre nel 2006 si erano attestati a poco più di 3.400. A dirlo i dati elaborati da Scenari Immobiliari, che registra una crescita dell'11,1 % rispetto al 2015.

Le crisi politiche degli ultimi anni stanno spostando verso l'Italia gli investimenti degli acquirenti esteri, prima rivolti verso i Paesi dell'altra sponda del Mediterraneo. Chi compra in Italia, scommette anche per lo stile di vita nostrano, un fenomeno che secondo Scenari spiega la preferenza verso piccoli centri o in campagna. Qui si preferiscono importanti casali o ville con una spesa media anch'essa raddoppiata (circa 570mila euro) rispetto ai 285mila euro del 2006.

I Paesi di provenienza vedono in primis la Germania (55% del mercato) seguita a larga distanza dalla Russia (13%) e dal Nord America (10%). Per quanto riguarda le mete preferite per gli acquisti, al primo posto c'è la Puglia con il 20% degli acquisti, seguida da Lazio (17%), Toscana (16%) e Veneto (15%).