Notizie su mercato immobiliare ed economia

Se avessi un capitale da investire, su quali immobili e zone dovresti puntare?

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Se avessi a disposizione 250.000 e 500.000 euro da investire nel mattone, quali sono le tipologie immobiliari e le zone su cui dovresti puntare per assicurarti l'investimento immobiliare migliore? A dirlo è l'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa.

L'investimento migliore con 250 mila euro

Con 250 mila € si possono comprare sia bilocali che trilocali. Per esempio chi volesse investire con l’obiettivo di mettere a reddito potrebbe puntare alle zone universitarie prendendo un immobile da affittare agli studenti. Tecnocasa ha preso in considerato la zona Tiburtina a Roma che grazie alla presenza della metropolitana e della Stazione è apprezzata dagli studenti. Inoltre negli ultimi anni ha subito un processo di riqualificazione con l’insediamento di nuovi uffici.

Su Milano, invece, interessanti le zone non troppo centrali con una buona domanda di universitari oppure aree che potrebbero riqualificarsi, come ad esempio la zona a ridosso della Fondazione Prada dove oggi i prezzi sono ancora accessibili. Vale la pena anche prendere in considerazione le località di vacanza: se mai si volesse acquistare la seconda si potrebbe affittare l’abitazione, quando non è utilizzata dai proprietari, per recuperare parte delle spese sostenute.  

L'investimento migliore con 250 mila euro

Con un budget di 500 mila, si potrebbe diversificare l'investimento puntando su zone e tipologie immobiliari diverse. A Milano e a Roma si potrebbe optare per le zone centrali. Chi ha uno spirito imprenditoriale più spiccato, ed è quindi propenso a mettersi maggiormente in gioco, potrebbe scegliere un appartamento in centro (o anche in zone semicentrali) nelle città ad alta vocazione turistica come Roma o Firenze, nelle quali si può avviare un'attività di casa vacanza o bed and breakfast, vista la buona domanda di immobili in affitto per uso turistico.

Da non escludere anche l’investimento in negozi in zone di passaggio che mediamente hanno rendimenti più elevati rispetto al residenziale. Nel caso il budget da investire sia elevato la scelta migliore sarà diversificare, ad esempio combinando residenziale e commerciale, puntando su zone con una buona domanda di affitto ma anche con immobili che nel tempo hanno garantito un buon livello di rivalutazione, quindi importante anche la location in modo che si possa facilmente smobilizzare il bene se mai si avesse necessità di rientrare in possesso del capitale investito.