Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come cambiare arredamento di casa: ecco i consigli per tutte le tasche

Autore: Redazione

Anche la casa può (e deve) rifarsi il look, almeno di tanto in tanto. E bastano pochi consigli, adatti a tutte le tasche, per donare nuovo smalto alla propria abitazione in ogni suo ambiente.

Da 50 a 500 euro

Ad esempio, chi non volesse spendere più di 500 euro, potrebbe cominciare con qualche ritocco in soggiorno. Il primo passo è togliere tutti i soprammobili superflui per dare un impatto visivo più ordinato, successivamente si possono disporre in una nuova maniera gli arredi principali (tavolo da pranzo, scrivania, libreria ecc.).

Ma spesso potrebbe fare la differenza ritinteggiare le pareti, per “rinfrescarle” o pensare a un nuovo colore per conferire una luce diversa. E per rendere l’effetto più forte basta abbinare cuscini, complementi, tende in tinta con la nuova identità cromatica della stanza.

Ma è in camera da letto che, con un budget esiguo, si possono apportare i maggiori cambiamenti. Sostituendo copriletti, tende, cuscini, tappeti e scendiletto potrete conferire alla stanza da letto un aspetto nuovo. E magari aggiungere un vaso pieno di fiori sul comodino, oppure una stampa sulla parete, in armonia con la stagione estiva.

Da 500 a 1.000 euro

In soggiorno, con un budget più alto, tanto per cominciare si può pensare di cambiare il rivestimento del divano. Oppure, se c’è spazio, aggiungere una poltrona che sia in armonia con la stanza. O magari acquistare un nuovo tappeto che sostituisca quello vecchio.

Da non sottovalutare nemmeno l’importanza dell’illuminazione nel soggiorno, cambiare lampada permette di una nuova luce completamente diversa la sera ma anche una diversa composizione dello spazio durante il giorno. Ad esempio, installare un lampadario o una applique consente praticamente di rivoluzionare l’impatto visivo.

In sala da pranzo, invece, basta cambiare sedie e colori senza interventi troppo invasivi, magari tendando nuove combinazioni di colori. Da 1.000 a 3.000 euro Per intervenire sul bagno c’è bisogno di qualche investimento in più. Cambiare il mobile sotto il lavabo, o il mobile contenitore, vuol dire praticamente rivoluzionare l’aspetto di tutto l’ambiente circostante. Mentre se si c’è una parete verniciata si può cambiare colore, se invece è piastrellata basta aggiungere un quadro o uno specchio che si abbini al resto.

Oltre 3.000 euro

A incidere di più sulle tasche sono i lavori in cucina, specialmente se va sostituita. Ma anche cambiare il piano di lavoro e il paraschizzi dietro i fuochi dona un nuovo aspetto all’ambiente. Mentre la percezione dello spazio potrebbe cambiare, e di molto, se si passa da un piano bianco a uno in marmo o da una superficie colorata a una bianca. Lo stesso discorso vale anche in caso di sostituzione di ante, sedie e tavolo.