Notizie su mercato immobiliare ed economia

Chi compra e affitta casa in Italia? La radiografia completa del mercato residenziale prima del Covid-19

Freepik
Freepik

L'emergenza sanitaria ha stravolto completamente l'esistenza di milioni di cittadini, mettendo in stand by tutti i settori, tra cui anche quello immobiliare. La scelta di comprare casa o di prenderla in affitto è stata in molti casi rimandata a dopo l'emergenza, il cui andamento influirà sulle scelte abitative degli italiani

Ma quando si tratta di mercato immobiliare, è fondamentale conoscere una cosa: il profilo di chi acquista e chi compra casa oggi in Italia, un profilo che oggi non è più un mistero grazie a una survey condotta da idealista/data che ha fatto la radiografia del mercato residenziale italiano poco prima dello scoppio del Covid-19.

La ricerca di una casa è "donna"

Il sondaggio è stato condotto a gennaio 2020 su un campione di 3685 utenti di idealista che negli ultimi mesi hanno cercato attivamente una casa. L'indagine fotografa un mercato residenziale ancora fortemente orientato all'acquisto (72% del campione) piuttosto che all'affitto (27%). A guidare la ricerca di una casa, sia essa in affitto o in proprietà, sono le donne in una fascia d'età compresa tra i 46 e i 55 anni per la vendita e tra i 36 e i 45 anni per l'affitto, parte di una coppia con figli nel caso dell’acquisto, single nel caso dell’affitto. In entrambi i casi hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato e cercano un bilocale nella stessa città in cui si possiede la residenza.

"È sorprendente vedere - afferma Giada Marino, responsabile italiana di idealista/data - come il sondaggio fotografa la realtà della famiglia italiana, cambiata enormemente negli ultimi anni. In questo momento emergono, infatti, nuove realtà famigliari come quelle unipersonali o quelle monoparentali, in cerca di abitazioni che soddisfino le loro necessità. Ovviamente questi dati sono a livello nazionale, interessante sarà anche la loro comparazione a livello provinciale, disponibile a breve"

Prima casa? Come te non c'è nessuna 

Chi cerca un appartamento da acquistare è spinto dal desiderio di possedere una prima casa di proprietà (35% del campione), o di vivere in una casa più grande (19%) o semplicemente di trasferirsi in un’altra zona (15%). L’8% del campione vuole invece un immobile da mettere a reddito.

Per quanto riguarda il budget da destinare all’acquisto di una casa, il 40% del campione investe dai 100mila ai 200mila euro, il 23% meno di 100mila, il 21% fino a 300mila euro, mentre solo il 2% può permettersi di investire oltre 600mila euro in un immobile.

Il 77% di cerca attivamente una casa ha bisogno di accendere un mutuo, il che lascia un sorprendente 23% che non ha bisogno di nessun finanziamento, ma che può contare solo sui propri risparmi. Per il 31% degli utenti che vogliono acquistare un immobile residenziale il mutuo debe avere un loan to value compreso tra il 50 e l’80%. Per quanto riguarda il tasso prescelto, il 59% propende per un tasso fisso, mentre solo il 9% ricorrerebbe al variabile.

Quanto si è disposti a spendere per affittare casa?

Alla base di una ricerca di una casa in affitto c'è il desiderio di cambiare zona (27% degli utenti), seguito dalla ricerca di una casa di maggiori dimensioni (17%).

La maggior parte degli utenti che cercano una casa da affittare vuole investire in un canone mensile compreso tra i 450 e i 600 euro. Solo il 2% può permettersi un canone maggiore di 1200 euro.

Il canone investito nell'affitto rappresenta tra il 25 e il 35% del proprio ingresso mensile per la maggior parte degli utenti che cercano casa in affitto (45%), mentre solo il 6% può investire oltre il 50%.

La metodologia usata

Il sondaggio è stato realizzato tra il 27 e il 31 gennaio 2020 su un campione di 3685 utenti di idalista che negli ultimi sei mesi hanno cercato attivamente un immobile residenziale. Il campione appartiene a 107 province italiane e a 1498 comuni. Il livello di certezza è del 95%, mentre l'errore del campione è dello 0,69%

"ll sondaggio effettuato - spiega Giada Marino - ha avuto un ottimo riscontro da parte dagli utenti che utilizzano il portale idealista e ci ha permesso di trarre conclusioni molto plausibili sulle preferenze abitative degli italiani, sia per quanto riguarda il segmento della compravendita, sia per quello degli affitti"

"Attraverso questo sondaggio abbiamo voluto dimostrare come il dipartimento sia in grado di fornire qualsiasi informazione, strutturata e dettagliata, del settore immobiliare italiano in tempo reale. Disponiamo, difatti, di strumenti tecnologici che ci permettono di analizzare ed elaborare le banche dati a disposizione, per trasformarle in informazioni utili ed accessibili a tutti i professionisti del settore immobiliare".

Qui puoi scaricare il sondaggio completo

PDF icon sondaggio_domanda_residenziale_italia_2020.pdf