Notizie su mercato immobiliare ed economia

Rimborso affitto per studenti fuori sede, a chi spetta per l’emergenza coronavirus?

Approvato un emendamento al decreto rilancio nella Commissione Bilancio della Camera

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Importanti novità in arrivo per gli studenti fuori sede. Un emendamento al decreto rilancio ha introdotto un fondo per finanziare il rimborso dei canoni d’affitto durante i mesi del lockdown, nei quali gli studenti non hanno potuto frequentare lezioni e dare esami. 

Il governo tende la mano agli studenti universitari fuori sede che durante periodo di lockdown hanno pagato comunque l’affitto di casa pur essendo tornati dalla famiglia vista l’impossibilità di frequentare gli atenei italiani come disposto dall’esecutivo stesso. La commissione Bilancio della Camera, infatti, ha da poco approvato un emendamento al decreto rilancio proposto dal deputato del Movimento 5S Luigi Iovino.

Sostanzialmente, il provvedimento votato sia dalla maggioranza che dall’opposizione, stabilisce un rimborso delle spese d’affitto per gli studenti fuori sede che abbiano un Isee al di sotto dei 15mila euro e che durante il lockdown abbiano continuato a pagare l’affitto. Il fondo messo a disposizione dello Stato è di 20 milioni di euro e dovrebbe andare in soccorso di circa 100mila studenti universitari provenienti da ogni parte d’Italia.

Va comunque specificato che, allo stato attuale, non è ancora possibile fare domanda per il rimborso dell’affitto per studenti fuori sede né, tantomeno, sono già note le mensilità per le quali sarà possibile ottenerlo. Ma l’approvazione da parte della Commissione Bilancio della Camera è già una notizia importante e in attesa della conversione del decreto rilancio arriveranno ulteriori chiarimenti e direttive.