Notizie su mercato immobiliare ed economia

I prezzi delle case usate calano dello 0,4% ad agosto. Scopri i valori nella tua città

Freepik
Freepik
Autore: Redazione

Il prezzo delle case usate in Italia ha registrato un calo dello 0,4% durante il mese di agosto, attestandosi a 1.718 euro/m², secondo l'ultimo indice dei prezzi immobiliari di idealista. Se guardiamo ai dati di agosto 2020, il calo è dell'1,8% su base annua.

Regioni

Il prezzo è diminuito in 12 regioni su 20, con i ribassi maggiori in Molise (-2,1%), Lazio e Marche (-1% in entrambi i casi). Il resto delle aree segna cali che vanno dallo 0,9% di Piemonte e Puglia allo 0,3% di Lombardia, Calabria e Sardegna. In controtendenza, la Basilicata (1,1%) è la regione con il maggior tasso di crescita davanti al Trentino-Alto Adige (0,9%), Toscana e Friuli-Venezia Giulia (entrambe 0,4%). I valori hanno tenuto anche in Umbria e Veneto (entrambe 0,2%), senza alterazioni invece l’Emilia-Romagna ad agosto.

In cima alla classifica dei prezzi troviamo la Valle d’Aosta con 2.566 euro, seguita da Trentino-Alto Adige (2.504 euro/m²) e Liguria (2.440 euro/m²). Nella parte più bassa del ranking troviamo il Molise (887 euro/m²) davanti a Calabria (888 euro/m²) e Sicilia (1.066 euro/m²).

Province

I prezzi calano in 58 province con punte del 3,2% a Biella, seguita da Campobasso, Isernia e Macerata (tutte in calo del 2%); il 70% delle province italiane sono racchiuse in una forchetta compresa tra il -1% e l’1%; tra le zone in crescita Gorizia (4,3%) e Terni (4%) segnano i rimbalzi maggiori del mese.

Bolzano (3.825 euro/m²) e Savona (3.128 euro/m²) svettano per quanto riguarda la graduatoria dei valori provinciali seguite da Firenze (2.804 euro/m²), Lucca (2.796 euro/m²) e Milano (2.684 euro/m²). All’opposto le più economiche sono Biella (590euro/m²), Isernia (670 euro/m2) e Caltanissetta (686 euro/m2).

Capoluoghi

I mercati cittadini vedono ancora una leggera prevalenza di capoluoghi in terreno negativo (55) con Rieti (-5,2%), Oristano (-4,1%), Teramo e Nuoro (-entrambe -3,9%) a marcare la tendenza; la maggior parte delle città (69 sui 107 totali) registrano variazioni contenute tra il -1% e l’1%. Il trend dei rialzi è guidato questo mese da Gorizia (4,2%), Trieste (3,2%) e Pavia (2,9%).

Tra i grandi mercati le peggiori performance mensili spettano a Torino (-1%), Roma (-0,7%) e Napoli (-0,6%). Le migliori sono Bologna (1%) e Milano (0,6%).

Venezia (4.470 euro/m²) e Milano (4.083 euro/m²) si confermano al top dei valori immobiliari, davanti a Firenze e Bolzano (entrambe 3.897 euro/m²). Le città più economiche per acquistare casa sono Biella (680 euro/m²), Caltanissetta (760 euro/m²) e Ragusa (785 euro/m²).

Il report completo è consultabile qui