Notizie su mercato immobiliare ed economia

Dimore di lusso, dove cercano casa gli stranieri?

pixabay
pixabay
Autore: Redazione

Il segmento delle dimore di pregio in Italia attira sempre l’interesse degli acquirenti stranieri. Una domanda alimentata da europei e americani, con i tedeschi (20% delle ricerche di immobili) che guidano davanti a statunitensi (12%), francesi; svizzeri (entrambi con una quota pari all’8%) e la clientela proveniente dai Paesi Bassi (6%).

L’interesse internazionale per le case di lusso si concentra principalmente in 10 province, capaci di attrarre da sole il 69% delle visite ad abitazioni da più di un milione di euro generate da idealista, il portale immobiliare leader per sviluppo tecnologico in Italia.

I dati, disaggregati per provincia, mostrano il mercato romano al top delle zone d’interesse dei capitali esteri, dove si concentra il 12% delle ricerche di case di lusso degli stranieri. I principali stakeholder sono statunitensi (16%), inglesi (12%), tedeschi e spagnoli per un 9% di tutte le ricerche da parte di stranieri, infine i francesi (7%).

Sul secondo gradino della classifica delle 10 province di maggiore interesse per gli acquirenti di case di fascia alta c’è Milano con il 10% delle ricerche. Le nazionalità più interessate al lusso meneghino sono gli statunitensi (12%), seguiti da inglesi, svizzeri (entrambi al 10%), francesi (8%) e tedeschi (7%).

La terza posizione del ranking è occupata da Napoli e Firenze, entrambe con il 7% delle ricerche internazionali. In entrambi i casi gli investitori più attivi provengono dagli, Stati Uniti, con il 26% delle ricerche nel caso di Napoli e il 21% per Firenze. Segue la Germania con l’11% in entrambe le province, quindi Francia, Regno Unito (entrambe all’8%) e Spagna (5%) a Napoli, e Regno Unito (8%), Spagna e Francia (entrambe al 6%) in provincia di Firenze.

Tra la quarta e la sesta posizione le province di Como, Brescia e Siena condividono lo stesso volume di ricerche (6% per ciascuna di esse). In tutti e tre i casi la nazionalità più interessata alle abitazioni di lusso è la (metterei “quella”) tedesca, con un tasso che arriva fino al 46% nel caso di Brescia, al 26% a Siena, al 24% a Como. Dalla seconda posizione le preferenze straniere si differenziano: Paesi Bassi (11%), Austria (6%), Stati Uniti e Polonia (entrambi 4%) a Brescia; Svizzera (14%), Stati Uniti (10%), Paesi Bassi (7%), Francia (6%) a Como; Stati Uniti (11%), Svizzera (7%), Polonia e Paesi Bassi (entrambi 6%) a Siena.

Dall’ottava alla decima posizione del ranking troviamo Venezia, Genova e Lucca, tutte allo stesso livello di gradimento dei potenziali compratori internazionali (5% delle ricerche per ciascuna zona). Questi mercati vedono un interesse maggiore da parte dei tedeschi, con il 20% delle ricerche a Venezia, il 18% a Lucca e il 17% a Genova. Gli altri investitori attratti dal lusso lagunare provengono da Francia (17%), Stati Uniti (10%), Austria (6%) e Spagna (5%). A Genova e Lucca la seconda nazionalità per ricerche immobiliari è statunitense, con il 14% in entrambe le province; in terza posizione troviamo gli svizzeri, con l’11% in entrambi i casi. Francesi (7%) e inglesi (6%) occupano rispettivamente la quarta e quinta piazza in provincia di Genova; nelle stesse posizioni troviamo olandesi (8%) e britannici (6%) interessati allo shopping delle case di lusso in provincia di Lucca.