Notizie su mercato immobiliare ed economia

Case a 1 euro in Sardegna, anche il comune di Romana sposa l'iniziativa

Comune di Romana
Comune di Romana
Autore: Flavio Di Stefano

La lista di comuni italiani che decidono di vendere case a 1 euro è sempre più nutrita e, in diversi casi, si tratta anche di immobili vicini al mare. Non fa eccezione Romana, in Sardegna, un paesino di circa 500 abitanti che dista 40 km da Alghero e 35 da Sassari. Per saperne di più, idealista/news ha intervistato il sindaco Lucia Catte.

Romana, in provincia di Sassari, si trova a 267 metri sul livello del mare nella regione del Meilogu. Il paese è situato su un tavolato formato da rocce vulcaniche e calcaree, e nei dintorni ci sono dei paesaggi carsici, come la grotta Inghiltidolzu nella vicina valle di Santu Giagu. Nel territorio comunale scorre il fiume Temo, che termina in un lago artificiale presso Monteleone. Inoltre, non è distante dai centri di Alghero e Sassari e dalle località balneari della zona.

Come nel caso di altri comuni italiani, il sindaco di Romana, Lucia Catte, ha spiegato che “ci sono diverse abitazioni rimaste vuote perché appartengono a persone che non vivono più in paese che avrebbero bisogni di interventi di manutenzione e, in alcuni casi, di ristrutturazione più profonda”.

Da una parte, quindi, l’amministrazione vorrebbe mettere in sicurezza questi immobili, ma dall’altra “un ulteriore obiettivo è quello di ripopolare il paese”, come afferma la stessa prima cittadina del comune sardo.

La soluzione delle case a 1 euro sarebbe in grado di accontentare tutte le parti in causa, visto che per mettere in sicurezza gli immobili abbandonati il Comune dovrebbe anticipare dei soldi per gli interventi che poi i proprietari dovrebbero restituire. “Eppure i proprietari sono restii a concedere le case in vendita a 1 euro, nonostante poi si lamentino anche delle tasse che devono pagare sugli appartamenti che non utilizzano”, aggiunge il sindaco.

L’iniziativa di case a 1 euro a Romana è stata lanciata dal Comune a inizio giugno e sono arrivate già diverse manifestazioni di interesse, anche se attualmente l’amministrazione è concentrata a trovare la chiave per convincere i proprietari delle case abbandonate a cederle a un prezzo simbolico per mettere in sicurezza il paese e rilanciarne l’economia.

In paese arriva anche una connessione internet veloce tramite fibra ed è presente una scuola per l’infanzia. Il territorio comunale di Romana, inoltre, è ricco di sorgenti e acque; oltre al Temo c'è l'antica fonte di Abbarghente usata da tempi antichissimi (età nuragica, età romana, età punica). Nei dintorni del paese sono state ritrovate delle statue, che secondo gli studiosi, erano un voto offerto da persone affette da una malattia e guarite grazie alle proprietà benefiche delle acque.