Notizie su mercato immobiliare ed economia

A Roma, zona Ostiense, il più grande murales green d’Europa

Yourban 2030 - Hunting Pollution
Yourban 2030 - Hunting Pollution
Autore: Redazione

Si chiama “Hunting Pollution” ed è frutto dell’iniziativa promossa da Yourban 2030 che incentiva l’arte di strada attraverso la realizzazione di una grande opera artistica green nel cuore di Roma a forte impatto ambientale. Vediamo di cosa si tratta e qual è il suo obiettivo.

Il primo progetto dell’associaizone no profit Yourban 2030, che si occupa di sostenibilità ambientale e arte, è la realizzazione di un’opera artistica sulla facciata di un palazzo che si trova a Roma in via del Porto Fluviale, zona Ostiense.

Come si legge sul sito di Yourban 2030: “Il progetto vede il coinvolgimento dell’artista internazionale Iena Cruz, che ha già realizzato opere di street art nel mondo e che sposa la tematica ambientale, e sarà il primo di una serie di progetti che vedrà l’ente impegnato in un percorso di awareness e sensibilizzazione sui temi della green economy attraverso l’utilizzo delle più moderne espressioni del linguaggio artistico”.

Si è voluti partire da Roma con l’obiettivo di creare progetti di ampio respiro internazionale, cercando sinergie e collaborazioni con altri Paesi e il coinvolgimento di artisti internazionali.

Il più grande murales green d’Europa realizzato con pitture eco-sostenibili

“Hunting Pollution” raffigura un airone tricolore, specie in estinzione, e con i suoi 1.000 mq rappresenta il più grande murales green d’Europa. E’ stato realizzato da Federico Massa (alias Iena Cruz) con pitture eco-sostenibili, in particolare con una speciale eco-vernice in grado di abbattere gli inquinanti atmosferici, grazie a un processo, simile alla fotosintesi clorofilliana delle piante, che genera una reazione ossidante con cui vengono catturate e distrutte le sostanze inquinanti presenti nell’aria.

Per la realizzazione del murales è stata utilizzata la tecnologia Airlite, che si applica come una semplice pittura offrendo una soluzione innovativa e alla portata di tutti al problema della qualità dell’aria: attivandosi con la sola energia della luce, questa interagisce con le molecole inquinanti, purificando l’aria in modo naturale.

Test dimostrano che Airlite riduce fino all’88,8% l’inquinamento atmosferico, elimina il 99,9% dei batteri, respinge la polvere e lo sporco presenti nell’aria e neutralizza gli odori. Per fare un esempio concreto, 100 m2 dipinti con Airlite hanno l’azione purificante rispetto all’aria circostante di 100 m2 di bosco.