Notizie su mercato immobiliare ed economia

Metropolitana Napoli: un viaggio nelle fermate Toledo, Dante e Università

Dettaglio della stazione Toledo a Napoli
Un dettaglio della stazione Toledo a Napoli
Autori: luis manzano, @stefania giudice

“Napule è mille culure”, cantava Pino Daniele. Ed è proprio così. Napoli è mille colori, sopra e sotto. Anche la metropolitana della città partenopea è, infatti, un luogo in cui si può rimanere incantati. Basta recarsi alla stazione della fermata della metropolitana Toledo.

Inaugurata nel 2012 e realizzata dall’architetto spagnolo Oscar Tusquets Blanca, la stazione Toledo fa parte del progetto “Stazioni dell’Arte”, un programma volto a portare l’arte proprio nelle stazioni della metropolitana.

Come si legge sul sito dell’Azienda napoletana mobilità, “le Stazioni dell’Arte nascono da un progetto promosso dall’amministrazione comunale per rendere i luoghi della mobilità più attraenti e offrire a tutti la possibilità di un incontro con l’arte contemporanea. Gli spazi interni ed esterni delle stazioni hanno accolto, con il coordinamento artistico di Achille Bonito Oliva, circa 200 opere di 100 tra i più prestigiosi autori contemporanei, costituendo uno degli esempi più interessanti di museo decentrato e distribuito sull’intera area urbana, un museo che non è spazio chiuso, luogo di concentrazione delle opere d’arte, ma percorso espositivo aperto, per una fruizione dinamica del manufatto artistico. La realizzazione delle stesse stazioni, affidata ad architetti di fama internazionale ha rappresentato un momento di forte riqualificazione di vaste aree del tessuto urbano”.   

Nel dettaglio, le “Stazioni dell’Arte” nella Linea 1 sono Garibaldi, Università, Municipio, Toledo, Dante, Museo, Materdei, Salvator Rosa, Quattro Giornate, Vanvitelli, Rione Alto; nella Linea 6 sono Margellina, Lala, Augusto, Mostra.

La stazione Toledo è stata realizzata dall’architetto catalano Oscar Tusquets Blanca e ha interessato anche l’area soprastante, trasformata in zona pedonale e riqualificata esteticamente.

La stazione Dante è stata realizzata dall’architetto Gae Aulenti ed è stata inaugurata il 27 marzo 2002. Il progetto ha riguardato anche la risistemazione urbanistica della piazza, che ha rispettato l’impianto settecentesco.

La stazione Università è stata realizzata dall’architetto e designer Karim Rashid. L’idea era quella di realizzare una stazione che offrisse una nuova esperienza sensoriale ed estetica, caratterizzata da volumi morbidi, da vivaci cromie fluo, da materiali innovativi in grado di assecondare al meglio esigenze espressive e poetiche.