Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le 4 città più colorate d’Europa

Viaggio in Europa: le città più colorate
Viaggio in Europa: 4 destinazioni instagrammabili da scoprire
Autore: eleonora

Prepara lo smartphone o la macchina fotografica.
Andiamo alla scoperta delle 4 città più colorate d’Europa e che sembrano uscite dal quadro di un pittore. Che si tratti di cittadine più grandi o paesini caratteristici... la parola d’ordine è una sola: colore.
Curioso di conoscere le mete più “instagrammabili” d’Italia, Spagna e Portogallo?

Diamo inizio a un viaggio sfavillante e psichedelico a prova di Pantone.
Quale tra queste sarà la tua prossima meta?

Scopri Aveiro in Portogallo

Scopri Cudillero in Spagna

Scopri le Cinque terre in Liguria

Scopri Burano in provincia di Venezia

1. Aveiro, Portogallo

1. Aveiro, Portogallo
Wikimedia commons

Aveiro è già presente nei profili Instagram di milioni di turisti innamorati della "Venezia portoghese", con i suoi moliceiros e le sue case colorate.
Inizia la visita con un giro sulle barche tradizionali (i moliceiros appunto) per i canali della città, al prezzo di circa 10 euro a persona. 
Per scoprire il fascino della città, fai una passeggiata nel suo centro storico, attraverso Piazza Arcades, visita il tradizionale Mercato del pesce e scopri il Jardim do Rossio, lungo il canale principale.
Da non perdere la zona della Costa Nova, dove si trovano spiagge incantevoli e le famose case colorate che deliziano i turisti. 
Infine, godeti il tramonto dalle saline di Aveiro, uno dei paesaggi più belli che si possono trovare.

Cosa mangiare ad Aveiro:

  • La caldeirada de enguias. Per gli amanti del pesce e dei piatti caldi, la zuppetta di anguilla è una vera prelibatezza (è la versione portoghese del nostro cacciucco). Uno stufato piccantino preparato con anguille, patate, pomodori, cipolle e peperoni e accompagnato con un buon vino bianco.
  • Le ovos moles, un "must" per chi visita la città. Piccoli gusci di sfoglia di riso o ostia, dalle forme che richiamano pesci e conchiglie, riempiti con tuorli d'uovo crudi e sciroppo di zucchero. Impossibile resistere!

Scopri case vacanze ad Aveiro

Scopri case in vendita ad Aveiro

2. Cudillero, Spagna

Cudillero
Spettacolo variopinto delle case di Cudillero / Wikimedia commons

Cudillero è uno dei villaggi più affascinanti della Spagna. Questa terra di pescatori nasconde un particolare simbolismo dietro i colori delle facciate delle case: ognuna di queste viene dipinta con gli stessi colori delle barche di famiglia. 
Scatta qualche foto in Plaza de la Marina e nel porto, visita il faro di Cudillero; se sei appassionato di edifici storici, non perdere la Iglesia de San Pedro, la Capilla del Humilladero o il Palacio La quinta de Selgas, dove troverai splendidi giardini e statue. 
Per coloro che amano contemplare l'orizzonte e godere delle migliori viste, Cudillero ha diversi punti di osservazione da cui si possono vedere tutte le sue case - Mirador de la Garita, del Pico, de la Estrecha, el Baluarte, del Contorno, el Palación... 
I luoghi perfetti per un quadro spettacolare e colorato.

Cosa mangiare a Cudillero:

  • Il cachopo, per gli amanti della carne. Una cotoletta di manzo impanata e farcita con prosciutto e formaggio. Ti consigliamo di provarla solo se hai davvero fame, perché è un piatto gigante.
  • Il curadillo, una sorta di stoccafisso, che è il grande vanto degli abitanti e lo si vede lasciato ad essiccare alle finestre. 

Scopri case vacanze a Cudillero

Scopri case in vendita a Cudillero

3. Cinque Terre, Italia

Cinque Terre
Vista sulle Cinque Terre, Liguria / Unsplash
Corniglia, Manarola, Monterosso al Mare, Riomaggiore e Vernazza... le iconiche Cinque Terre. Antichi borghi di pescatori, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1997, a cui si accedeva solo via mare. Vicoli misteriosi, stradine graziose, casette gialle, rosse e rosa...
Un fascino romantico che ha fatto innamorare poeti, pittori, scultori e cantanti di tutto il mondo.

Cosa mangiare alle Cinque Terre:

  • Il tian di Vernazza, il piatto povero tipico della zona. Un tegame (tian appunto in dialetto) di acciughe con patate tagliate sottili, pomodoro, aglio, erbe aromatiche, scorza di limone, olio e vino bianco.
  • Torta Monterossina, una pasta frolla intervallata da dischi di pan di spagna ripiena di crema pasticcera, marmellata di albicocche e pezzetti di cioccolato. Ultimo passo, ricoprirla di zucchero a velo e taaac: il gioco è fatto!

Scopri case vacanze nelle Cinque Terre

Scopri case in vendita nelle Cinque Terre

4. Burano, Italia

Burano
Angoli colorati a Burano, in provincia di Venezia / Unsplash
Perfettamente in fila, una accanto all’altra. Inizia il nostro viaggio tra le case colorate che si riflettono nei canali verdi: giallo ocra, fuscia, viole, rosso, celeste, viola e così via.
Burano, in provincia di Venezia, era un villaggio di pescatori. Furono proprio loro a decidere di colorare le case in questi toni accesi; in questo modo potevano riconoscerle da lontano, appena sbarcati, senza la paura di entrare in casa d’altri.

Cosa mangiare a Burano:

  • Il risotto di Gò, un piatto tradizionale veneziano inventato nel 1500 dai pescatori di Burano e preparato con il Vialone Nano cotto dentro un brodo aromatizzato con tipologie di pesci che si possono trovare nella laguna. A cui viene aggiunto ovviamente burro e Parmigiano Reggiano.
  • Il Bussolà di Burano, un dolce a forma di ciambella con uova, farina, zucchero e burro aromatizzato con rum, vaniglia o limone. Potrai trovarli in ogni pasticceria o piccolo panificio, ognuno dei quali custodirà gelosamente la ricetta per far sì che ogni biscottino sia unico e difficili da rifare.

Scopri case vacanze a Burano

Scopri case in vendita nelle isole di Venezia