Notizie su mercato immobiliare ed economia

Padiglione Azerbaigian: Un'esplosione di suoni e colori in tre biosfere di vetro per "il gioiello" di Expo 2015 (fotogallery e video)

Il padiglione dell'Azerbaigian all'Expo

Tre sfere di vetro incastonate in un edificio rettangolare, metafora di un Paese capace di armonizzare e tutelare il proprio ambiente. E' l'originale padiglione dell'Azerbaigian, a Expo 2015, che accoglie il visitatore in un'esplosione di luci e colori, ribattezzato dagli addetti ai lavori come "the jewel", il gioiello.

Ideato dallo studio di progettazione made in italy, Simmetrico Network, il padiglione si sviluppa su un'area di 887 m2, ed è realizzato in legno e pietra abbinati a vetro e metallo. Il risultato è una delle strutture più straordinarie e sorprendenti dell'Expo

Le tre biosfere

Il percorso del padiglione si snoda attraverso tre sfere di cristallo su più livelli che rappresentano tre diverse biosfere. La prima rappresenta i paesaggi azeri, di un Paese che e' uno dei antichi siti dell'umanita', crocevia naturalistico, biologico, geogradico, culturale e storico.

La seconda biosfera e dedicata alle ricchezze naturali del Paese, con un imponente albero la cui chioma e' realizzata con veri rami di alberi di melograno, simbolo della vita e della prosperita'. La terza biosfera rappresenta un albero capovolto e rappresenta la relazione tra innovazione e tradizione. 

Per tutto il percorso, il visitatore e' immerso in un luogo magico, dove fiori e suoni lo accompagnano. Non a caso, al piano terra, gli schermi che mostrano i diversi paesaggi sono incastonati in strumenti musicali di legno, in omaggio alla tradizione musicale dell'Azerbaigian, patrimonio mondiale dell'umanita'.