Notizie su mercato immobiliare ed economia

Qualche idea per ricavare un "en suite bathroom" (Foto)

Cocontest
Cocontest
Autore: GoPillar (collaboratore di idealista news)

Se avete un appartamento e volete ottimizzare gli spazi, ricavando nuovi ambienti come ad esempio un "en suite bathroom", potete prendere spunto da alcune idee proposte da architetti che hanno partecipato a uno dei contest lanciati su Cocontest, la prima piattaforma 2.0 di crowdsourcing per l'Architettura e l'Interior Design.

Cocontest
Cocontest

Tra i vari progetti, quello elaborato da Ornella Vaudo, la vincitrice del contest, ha saputo rispondere a pieno alle richieste del cliente, cambiando totalmente la disposizione originale della pianta. La planimetria iniziale, infatti, comprendeva 2 camere, salone, cucina, bagno e un ampio ingresso. La nuova disposizione diminuisce l’ingresso e la stanza matrimoniale, ricavando una cucina, il bagno en suite e una lavanderia. Allo stesso modo, si ricava uno studio e un bagno, diminuendo le dimensioni della seconda camera. Le due nuove camere, tuttavia, rimangono spaziose, e sono rispettivamente 14 mq ca. e 11 mq, inoltre il bagno en suite, dispone di doccia ed è 6 mq ca.

In ultimo, al fine di ottenere un ambiente separato, ma comunicante, la cucina è stata dotata di una vetrata a tutta altezza, che blocca la fuoriuscita degli odori, ma permette di avere un ambiente luminoso.

Cocontest
Cocontest

Per quanto riguarda l’arredo, il progetto suggerisce uno stile moderno con predominanza di colori chiari, come il bianco o beige, alternato ad un mobilio di legno scuro.

Un’altra proposta interessante è quella di GB Architetto, questa a differenza del primo progetto, grazie a poche opere di demolizione e ricostruzione, ricava gli ambienti richiesti dal cliente, in maniera funzionale e semplificata.

Cocontest
Cocontest

Il bagno originario viene suddiviso in due ambienti, uno ad uso esclusivo della camera patrimoniale e il secondo accessibile dal corridoio. La lavanderia è posta accanto alla cucina e di fronte a un ripostiglio ricavato chiudendo il corridoio. In questo modo le due aree giorno e notte sono nettamente divise. L’ingresso, infine, viene destinato ad area studio. L’arredamento proposto include “ceramiche tridimensionali abbinate a ceramiche lisce opache di tonalità importanti” e mobilio di legno scuro abbinato ad elementi di nuances fredde come il blu, grigio e l’azzurro.

Cocontest
Cocontest

In conclusione, un’altra idea progettuale considerabile è quella di Gorica Vuckovic. Quest’ultima, mantenendo la disposizione delle stanze originale, ricava dal disimpegno dell’area notte un bagno per gli ospiti e la lavanderia. Inoltre, unisce l’ingresso al soggiorno creando un open space che include un’area studio. Dalla cucina si accede a un’area di stoccaggio/ripostiglio. In ultimo, il bagno originale viene destinato ad uso esclusivo della stanza patrimoniale. Anche qui, come nel primo progetto, dominano colori chiari, bianco e beige, con elementi di arredo di legno chiaro ed il parquet in quercia.