Notizie su mercato immobiliare ed economia

I condòmini possono accedere al conto corrente condominiale, ma solo tramite l'amministratore

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

"Ciascun condominio, per il tramite dell'amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica", a sostenerlo il nuovo comma 7 dell'articolo 1129 del codice civile

Ogni condòmino, dunque, può accedere al conto corrente condominiale - ricordiamo che la legge di riforma del condominio (220/2012) ha posto l'obbligo per ogni amministratore di aprire un conto corrente, postale o bancario, per la gestione delle spese condominiali -, ma lo può fare solo per il tramite dell'amministratore, il quale non può sottrarsi al compito

Di recente la questione è stata ribadita anche dal garante della privacy, che il 31 marzo 2014 ha così risposto a un'istanza presentata da confedilizia: "nonostante il conto sia intestato al condominio, i singoli condòmini sono ora titolari di una posizione giuridica che consente loro di verificare la destinazione dei propri esborsi e l'operato dell'amministratore, mediante l'accesso in forma integrale, per il tramite dell'amministratore, ai relativi estratti conto bancari o postali"

Articolo visto su
Il sole 24 ore