Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il terremoto torna a far tremare il Centro, mentre c’è attesa per “Casa Italia”

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il Centro Italia ha tremato ancora. A due mesi di distanza dal sisma dello scorso 24 agosto, nella serata di mercoledì 26 ottobre sono state registrate tre scosse di terremoto: la prima, di magnitudo 5,4, alle 19:11, con epicentro nella zona di Ussita, Visso e Castelsantangelo sul Nera, tra Marche e Umbria; la seconda, di magnitudo 5,9, alle 21:18, con epicentro nella stessa area; la terza, di magnitudo 4,6, alle 23. Sono seguite scosse minori. E poi questa mattina un’altra scossa, di magnitudo 4,5, alle 10:21. Un evento che fa chiedere a che punto sia il progetto “Casa Italia”, pensato per la ricostruzione delle aree colpite.

A tal proposito, lunedì 24 ottobre, a due mesi esatti dal terremoto registrato ad agosto, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Quanto al progetto Casa Italia, su cui mi auguro che ci sia consenso di tutti i partiti, stiamo andando avanti: prossima mia riunione con Renzo Piano e il prof. Giovanni Azzone il 24 novembre”.

Aggiungendo: “Un progetto che servirà alle prossime generazioni, non alle prossime elezioni. Ma proprio per questo un progetto importantissimo per il nostro Paese e per i nostri figli. Litighiamo su tutto, ma non su questo”.