Notizie su mercato immobiliare ed economia

Manovra, detrazioni per acquisto case demolite e ricostruite nelle zone a rischio sismico 1

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il governo ha posto la questione di fiducia sulla Manovra correttiva. E mentre si attendono la votazione sulla fiducia e il voto finale sul provvedimento, si parla delle varie misure che sono entrate a far parte del testo. Tra queste la possibilità di beneficiare del sismabonus anche per l’acquisto di case demolite e ricostruite con elevati standard antisismici.

La misura è stata introdotta con un emendamento alla Manovra correttiva 2017. La detrazione d’imposta sarà riconosciuta nel caso gli interventi siano eseguiti su immobili situati nelle zone a rischio sismico 1, ceduti da imprese di costruzione, previa demolizione e ricostruzione, anche con variazione volumetrica, e l’acquisto avvenga entro 18 mesi dalla conclusione dei lavori.

Le detrazioni saranno pari al 75% del valore dell’immobile se con la ricostruzione si avrà il passaggio ad una classe inferiore di rischio sismico e all’85% se la riduzione del rischio sarà di due classi.

Si amplia il perimetro del sismabonus: la detrazione sarà valida non solo per la realizzazione di interventi di adeguamento antisismico ma anche per l'acquisto di immobili demoliti e ricostruiti con più elevati standar antisismici.

Lo sconto fiscale spetterà a condizione che gli interventi siano eseguiti su immobili situati in Comuni ad alto rischio sismico e la cessione avvenga entro 18 mesi dalla conclusione degli interventi. Lo stabilisce un emendamento alla Manovra correttiva 2017.

Articolo visto su
Agenzia (Agenzia)