Notizie su mercato immobiliare ed economia

Demolizione e ricostruzione di un edificio, quali sono le detrazioni fiscali

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Quali sono le detrazioni fiscali che possono essere sfruttate nel caso di demolizione e ricostruzione di un edificio? E quando è possibile usufruirne? A fornire alcuni chiarimenti è l’Agenzia delle Entrate.

Con il parere 131/2018, l’Agenzia delle Entrate ha spiegato quando è possibile usufruire dei bonus casa per interventi di demolizione e ricostruzione di edifici che prevedono una traslazione del fabbricato, di uguale volumetria, ma con variazione di area di sedime.

In particolate, è stato specificato che nel caso di demolizione e ricostruzione di un edificio con medesima volumetria è possibile accedere a tutte le agevolazioni per la casa previste – quindi sismabonus, ecobonus e bonus ristrutturazione – purché dal titolo amministrativo che autorizza i lavori risulti che si tratta di intervento di ristrutturazione senza aumento di volumetria e che quindi l’opera consista in un intervento di “conservazione del patrimonio edilizio esistente” e non in un intervento di nuova costruzione.

L’Agenzia delle Entrate ha poi chiarito che poiché la nozione di sagoma edilizia è intimamente legata all’area di sedime del fabbricato, la detrazione spetta anche se l’intervento di ristrutturazione consistente nella demolizione e ricostruzione comporta lo spostamento di lieve entità rispetto al sedime originario.