Notizie su mercato immobiliare ed economia

Unità immobiliari contigue, solo un alloggio non paga l’Imu

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Come regolarsi riuguardo al pagamento dell’Imu per unità immobiliari contigue? Vediamo come si è espressa la Cassazione al riguardo.

Con le pronunce dal 2008 al 2017 la Corte di Cassazione aveva ritenuto ammissibile la qualificazione di abitazione principale Ici a tutte le unità abitative contigue utilizzate dal medesimo nucleo familiare, giudicando del tutto irrilevante il fatto che esse fossero censite separatamente, ovvero intestate a soggetti diversi (n. 12269/2010). L’ordinanza n. 20368 del 31 luglio 2018 dice qualcosa di diverso.

Con l’ordinanza n. 20368 del 31 luglio 2018, infatti, la Corte di Cassazione ha rilevato che con l’avvento dell’Imu lo scenario normativo è profondamente cambiato. Di conseguenza, dovendo applicare il principio inderogabile di stretta interpretazione delle norme agevolative, non si può non rilevare la diversa definizione di abitazione principale dettata dall’articolo 13, comma 2, decreto legge n. 201/2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011 e successive modifiche ed integrazioni.

La Corte in particolare si è soffermata sull’inciso normativo dell’Imu, del tutto assente nell’Ici, che qualifica come abitazione principale “l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente”. Tale nuova formulazione della definizione impedisce, di fatto, l’applicabilità all’Imu della giurisprudenza formatasi nell’Ici in riguardo alle unità immobiliari contigue che, pur diversamente accatastate, siano destinate ad essere di concreto utilizzate come abitazione principale dall’intero nucleo.

Tale pronuncia conferma la tesi degli enti locali i quali, in presenza di unità contigue occupate dal medesimo nucleo, attribuiscono la qualifica di abitazione principale a una sola delle unità occupate, pretendendo il versamento dell’Imu ordinaria dalle altre. Resterà da verificare se siffatta tesi potrà essere assunta e ribadita dalla Corte anche nel caso in cui i contribuenti abbiano provveduto alla fusione catastale ai fini fiscali delle due o più unità contigue.

Articolo visto su
Alloggi contigui, solo uno non paga l’Imu (Italia oggi)