Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prezzi degli affitti, Milano tra i mercati più cari d’Europa per stanze e monolocali

Autore: Redazione

Secondo l’HousingAnywhere European Rent Index, che analizza i dati di affitto nelle città più popolari tra studenti e giovani lavoratori espatriati, Milano è uno dei mercati più cari.

Secondo il report tutti le città analizzate (Barcellona, ​​Berlino, Bruxelles, Madrid, Milano, Rotterdam e Vienna) hanno fatto registrare una tendenza al rialzo nel quarto trimestre del 2018 in ognuno dei segmenti presi in esame: stanze private, monolocali e appartamenti con una sola camera da letto.

Per quanto riguarda gli affitti di camere, la città con i prezzi più alti d’Europa, tra quelle prese in esame, è proprio Milano (594,13 euro di media e un incremento del 3,49% su base annua), seguita da Berlino (547,09 e +7.32%) e Rotterdam (529,03 euro e +2.95%). Anche se l’impennata più forte è stata proprio quella di Madrid (+7.69% su base annua) dove il costo medio di una stanza privata si aggira sui 500 euro (superata Barcellona con 470 euro di media).

Sempre secondo l’HousingAnywhere European Rent Index Milano è tra le città più care anche per quanto riguarda l’affitto di un monolocale, con 825 euro di media, infatti, è seconda dietro a Barcellona (più costosa di appena 5 euro con 830 euro di media) e precede di poco Berlino (812 euro). In questo segmento di mercato la crescita più ampia (8.56%) è quella di Rotterdam che tocca quota 740 euro.

Passando al mercato degli appartamenti con una sola camera da letto, ancora una volta Milano (1.133 euro) e Barcellona (1.139 euro e 8.70% che è anche la crescita maggiore in assoluto) sono le più care praticamente a pari merito, seguite da Rotterdam (1.228 euro e +7.23% su base annua).

Città Media del prezzo d'affitto % di crescita su base annua
Barcellona 1139, 65 euro 8.7
Milano 1133 euro 4.37
Rotterdam 1228, 40 euro 7.23
Madrid 1072, 71 euro 6.27
Berlino 1054, 81 euro 4.64
Bruxelles 901,85 euro 0.18
Vienna 891,95 euro 1.29

L'aumento dei prezzi di affitto segue e rispecchia una crescente carenza di immobili disponibili, aumentando la competizione tra studenti e giovani professionisti espatriati per trovare alloggi adatti. Questo fattore ha influenzato anche l'aumento dei prezzi di affitto di stanze, studi e appartamenti nell'Europa occidentale.

"La domanda di affitti sta attualmente superando l'offerta in molte città popolari per gli espatriati – ha spiegato Djordy Seelmann, ceo di HousingAnywhere – il crescente numero di studenti e giovani professionisti internazionali ha portato alla mancanza di alloggi a prezzi accessibili per questi target”.

Per questo “occorre evitare bolle di prezzo che impediscano agli studenti e ai giovani professionisti di trovare alloggi adatti nelle aree centrali delle città e nelle vicinanze delle università, ed è importante che le città tengano conto a lungo termine di questi sviluppi del mercato e agiscano sviluppando più alloggi nelle aree ricercate, in modo da rendere il mercato più equilibrato”, ha concluso Seelmann.