Notizie su mercato immobiliare ed economia

Compravendite immobiliari 2019, le cifre dell'Istat

casa
Compravendite immobiliari Istat / Gtres
Autore: Redazione

Compravendite e mutui crescono su base annua, ma i finanziamenti per l’acquisto di casa scendono su base trimestrale. Lo dice l’Istat.

Compravendite immobiliari 2019

Secondo l’ultima rilevazione dell’Istituto Nazionale di Statistica, nel primo trimestre 2019 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari sono ammontate a 190.904. Considerate senza la componente stagionale, sono cresciute del 2% rispetto al trimestre precedente; in particolare si vede un +2% il settore abitativo e un +2,5% per l’economico.

Rispetto al primo trimestre 2018 le transazioni immobiliari sono aumentate complessivamente dell’8%; è la crescita tendenziale più ampia dal primo trimestre 2017. L’espansione riguarda sia il settore abitativo (+8,4%) sia l’economico (+5,0%).

Il 94,3% delle convenzioni stipulate riguarda trasferimenti di proprietà di immobili a uso abitativo (179.993), il 5,4% quelle a uso economico (10.221) e lo 0,4% le convenzioni a uso speciale e multiproprietà (690).

Transazioni immobiliari 2019: il quadro regionale

Per quanto riguarda il comparto abitativo l’incremento congiunturale interessa tutte le aree geografiche del Paese (Centro +4,4%, Isole +1,9%, Sud +1,7%, Nord-ovest +1,3% e Nord-est +1,2%). Per l’economico la crescita riguarda il Centro (+10,4%) e il Nord-est (+6,3%), è nulla nelle Isole (0,0%) mentre si registrano flessioni al Sud (-3,2%) e al Nord-ovest (-0,9%).

L’incremento tendenziale interessa tutto il territorio nazionale per l’abitativo – Centro +12,0%, Nord-est +10,2%, Nord-ovest +9,4%, Isole +3,8% e Sud +2,4% – e tutte le tipologie di comuni – città metropolitane +8,7% e piccoli centri +8,2%. L’economico registra variazioni tendenziali positive al Centro (+13,6%), nel Nord-est (+7,8%), nel Nord-ovest (+3,4%), nelle città metropolitane (+8,2%) e nelle altre città (+2,7%); le variazioni sono negative nelle Isole (-2,0%) e al Sud (-1,7%).

Mutui 2019: la situazione in Italia

Le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare (97.412) diminuiscono dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e crescono del 3,6% su base annua.

Su base congiunturale tali convenzioni si riducono al Sud (-3,4%) e, in misura più lieve, nel Nord-ovest (-0,9%), nel Nord-est (-0,7%) e nelle Isole (-0,3%); le variazioni sono invece positive al Centro (+0,6%). Su base annua crescono al Centro (+8,5%), nel Nord-est (+5,1%) e nel Nord-ovest (+2,6%) e si riducono nelle Isole (-2,6%) e al Sud (-0,5%). Rispetto alla tipologia dei comuni, l’aumento rguarda in egual misura le città metropolitane e i piccoli centri (entrambe +3,6%).