Notizie su mercato immobiliare ed economia

Riqualificazione energetica dei condomini, la guida Enea-Isnova

La guida è suddivisa in cinque capitoli con un allegato tecnico-normativo

La guida Enea-Isnova per l'effcientamento dei condomini
La guida realizzata da Enea-Isnova per l'effcientamento dei condomini / Gtres
Autore: Redazione

E’ stata pubblicata la guida per la riqualificazione energetica dei condomini. A realizzarla Enea e Isnova nell’ambito della campagna nazionale Italia in Classe A finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

La guida pratica alla ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici per amministratori di condominio si pone l’obiettivo di “semplificare il percorso di efficientamento energetico nei circa 2 milioni di condomini italiani, dove vivono 22 milioni di persone”.

La guida è suddivisa in cinque capitoli con un allegato tecnico-normativo:

  • energia e abitare;
  • meccanismi d’incentivazione (dedicato alle detrazioni fiscali – ecobonus, bonus casa, bonus facciate – e agli incentivi);
  • esempi d’intervento;
  • sensibilizzare l’assemblea dei condomini verso l’uso consapevole dell’energia;
  • Condomini +4.0 ovvero l’app Enea per la riqualificazione degli edifici.

Come evidenziato da una nota, Ilaria Bertini, direttore del dipartimento Unità per l’Efficienza Energetica dell’Enea, ha fatto sapere: “Questa guida intende presentare agli amministratori - ma anche a tutti gli altri ‘attori’ del condominio, dal singolo condòmino, ai consiglieri fino alla stessa assemblea condominiale - gli strumenti pratici che consentano scelte informate sulle opportunità di investire in riqualificazione energetica degli edifici, per ridurre gli sprechi e concretizzare il potenziale di efficientamento tecnico-economico esistente”.

Ilaria Bertini ha quindi sottolineato: “Circa il 40% dei consumi finali e il 36% delle emissioni di gas serra del nostro paese vengono da case, uffici e negozi energivori, in quanto in gran parte costruiti tra gli Anni ‘50 e ‘70, quando l’attenzione all’efficienza era minima. Per questa ragione la riqualificazione degli edifici esistenti rappresenta una vera e propria miniera del risparmio energetico e favorisce la riduzione dei costi in bolletta per le famiglie, un minore impatto ambientale e una concezione sostenibile dell’abitare, con un indiscusso miglioramento della qualità della vita”.