Notizie su mercato immobiliare ed economia

Case di lusso: i trend emergenti e le caratteristiche più gettonate

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Quali sono le nuove tendenze del mercato real estate di lusso? Chi sono oggi i suoi principali investitori? Cosa si cerca in un immobile di fascia alta? Le risposte degli esperti di Coldwell Banker.

I maggiori trend del luxury real estate di lusso nel 2019

1. Il Wellness Real Estate

L’edizione 2020 del “The Report - Global Luxury Market Insights” di Coldwell Banker Real Estate, ha individuato le principali tendenze dell’immobiliare di lusso nel 2019. Tra i trend emergenti, il cosiddetto Wellness Real Estate che vede nella convergenza tra benessere e settore immobiliare il suo pilastro fondante, rispondendo alla crescente domanda di edifici capaci di impattare positivamente sulla salute olistica e sul benessere delle persone che vivono e lavorano al loro interno.

Il settore dal 2015 al 2017 è cresciuto ogni anno del 6,4% e si prevede che raggiungerà un valore di mercato pari a 198 miliardi di dollari nel 2022, secondo il Global Wellness Institute (GWI). Dalle case progettate su misura e dai nuovi edifici condominiali al residenziale progettato per le comunità, l’ attenzione agli ambienti eco-friendly e naturali, nonché al design, sta diventando la regola piuttosto che l'eccezione, nelle scelte immobiliari dei nuovi ricchi.

2. Lo spostamento dei ricchi verso i nuovi centri

Soprattutto negli Stati Uniti, si verifica uno spostamento dei maggiori investimenti nell’immobiliare di lusso da città come New York, Chicago, Los Angeles e San Francisco a centri minori, a causa di fattori che includono, ad esempio, diverse preferenze sullo stile di vita, nuove opportunità di lavoro, differenze di valore della proprietà acquistata e desiderio di ridurre le tasse da versare.

Non bisogna poi dimenticare che un importante motore degli acquisti di case di fascia alta, al di fuori delle città principali, è la vitalità economica e il dinamismo che si trovano nelle economie locali, in particolare quelli che beneficiano della crescita di nuovi settori. È Il caso di centri come Austin in Texas e Nashville in Tennessee, che hanno beneficiato dell’espansione di Amazon con nuovi uffici in loco, così come Minneapolis in Minnesota protagonista di un fiorente mercato del lusso immobiliare grazie alla presenza di aziende come Best Buy, Target e General Mills.

3. L’influenza dei Millennials e delle nuove famiglie

I millennials, ovvero i nati a cavallo tra gli anni 80 e i 90, sono tra le forze motrici dell’economia attuale. La stessa Accenture ha previsto che i circa 80 milioni di persone, nate tra il 1980 e il 2000, spenderanno quest’anno 1,4 trilioni di dollari, quasi il 30% delle vendite totali al dettaglio. Molti dei millennial che entrano oggi nella fase più importante della loro carriera, sono anche al punto della loro vita in cui sono più propensi a  migliorare quella che è la loro dimora. Il mercato del lusso sta quindi rispondendo in modo puntuale per fornire loro i tipi di proprietà che più desiderano acquistare. I millennial stanno dimostrando una forte affinità e preferenza per le aree urbane e generalmente vogliono vivere in città, ma poiché spesso hanno già figli, chiedono che gli edifici siano progettati pensando proprio ai bambini e più in generale family friendly. Tali richieste si manifestano includendo, ad esempio, nell’arredamento armadi, sale giochi, spazi e camere per ospitare ragazze alla pari che possano prendersi cura dei loro bambini.

Quali sono i luxury must-have del 2020?

Ecco secondo Coldwell Banker quali sono le richieste per chi cerca abitazioni di lusso:

  • Spazi all’aperto. Quasi il 72% degli intervistati ha dichiarato che gli spazi abitativi all’aperto sono una loro priorità. La popolarità degli spazi abitativi outdoor riflette una tendenza generale che vede le persone non solo voler essere più vicine alla natura, quanto massimizzare lo spazio utilizzabile delle loro case. A questa prima richiesta si accompagna quella di disporre di spazi flessibili e uffici in casa, zone quindi multifunzionali che persone che vogliono migliorare, attraverso lo smart working il proprio benessere. Così una sala da pranzo può diventare una zona adibita per le riunioni e il soggiorno una business room.
  • Domotica. L'81% degli intervistati ha affermato che la domotica è il più importante must-have. Si ricercano quindi sistemi di sicurezza intelligenti, sistemi audio wireless e docking station per le auto elettriche.
  • Stile moderno e contemporaneo. Circa il 77% degli esperti intervistati ha affermato che gli acquirenti del lusso preferiscono planimetrie con spazi aperti sui piani e layout meno formali. Sono alla ricerca dell’ambiente perfetto per la loro famiglia e allo stesso tempo ideale per intrattenere gli ospiti.
  • Nuove costruzioni. Il 68% degli intervistati ha dichiarato che gli acquirenti preferiscono le costruzioni dove non sono necessari alcun tipo di lavori di ristrutturazione e soprattutto dove sia possibile trasferirsi in tempi anche molto brevi.

Luxury real estate, la situazione in Italia

L'Italia continua ad avere ampia disponibilità di immobili di fascia alta, peraltro in destinazioni che continuano ad attirare i ricchi acquirenti: da casali in Toscana, alle ville lungo le coste oppure il fascino di città come Roma, Milano, e Venezia. Un grande bonus per i potenziali acquirenti è dato dall’ampia possibilità di concludere veri e propri affari anche a causa della lenta crescita economica del Belpaese.

"I prezzi degli immobili nelle maggior parte delle località italiane, desiderate dai clienti acquirenti esteri, sono mediamente ai minimi storici degli ultimi 20 anni, - afferma Cassiano Sabatini, Vice Presidente di Coldwell Banker Italy.  - In Italia però il mercato immobiliare si sta riprendendo gradualmente, con la domanda in aumento e l'edilizia residenziale in aumento, nonostante l'economia in difficoltà. Il cliente acquirente estero ha poi attualmente dei vantaggi fiscali per trasferire la sua residenza fiscale in Italia come la flat tax”.

“Il mercato immobiliare di lusso, - aggiunge Sabatini, - viaggia su un doppio binario: da un lato le proprietà storiche con funzionalità ormai obsolete stanno soffrendo diminuzioni di prezzo, mentre il mercato per case di lusso rinnovate in zone altamente desiderabili sta vivendo un trend in ascesa.”

Sempre Sabatini evidenzia come il mercato del lusso in Italia sia in gran parte un affare straniero, con l'80% degli acquirenti di immobili con un prezzo superiore al milione di dollari proveniente dall'estero, e una "vasta maggioranza" di richieste proveniente dagli Stati Uniti (17,9%), seguiti dalla Germania (13%) e dalla Gran Bretagna (12,4%). Gli americani preferiscono ville e casali sul mare o sul lago e tendono ad acquistare in regioni come la Lombardia e Toscana, Puglia, Sardegna, Sicilia e Costiera Amalfitana.