Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come risparmiare sulla bolletta usando il condizionatore: 10 errori da evitare

Freepik
Freepik
Autore: Redazione

Mantenere la casa fresca in estate non è un compito facile. Molte persone non possono faare a meno del condizionatore, ma usarlo in modo errato può far salire alle stelle la bolletta dell'elettricità.  Vediamo come risparmiare e quali sono i 10 errori da evitare.

Se usi l'aria condizionata tutti i giorni per un mese in estate, la tua bolletta elettrica rischia di aumentare di circa 30 euro. Ci sono diversi errori che commettiamo ogni giorno senza rendercene conto, ma per quanto piccoli possano sembrare, hanno un impatto sul consumo di energia. Ecco i 10 errori da evitare:

Scegliere temperature troppo basse

Quante volte sei tornato a casa con il caldo e la prima cosa che hai fatto è stata accendere l'aria condizionata al minimo? Per quanto piacevole, significa anche uno sforzo maggiore sul motore per raggiungere la temperatura prescelta e quindi un maggiore consumo di energia. Per i sistemi di refrigerazione, la temperatura consigliata dovrebbe essere compresa tra 24ºC e 26ºC.

Non pulire i filtri regolarmente

Se sei una di quelle persone che rimandano sempre la pulizia dell'aria condizionata, dovresti sapere che questo potrebbe riflettersi sulle tue bollette. Un filtro sporco influisce sulla qualità della ventilazione e, di conseguenza, sull'efficienza dell'apparecchiatura.

Mancata manutenzione del condizionatore

Quando è stata l'ultima volta che hai chiamato un tecnico per controllare le condizioni del condizionatore? Se non te lo ricordi più, potrebbe essere il momento di farlo. Si consiglia di optare per la manutenzione preventiva dell'apparecchio, evitando possibili guasti e verificando se, effettivamente, funziona in modo efficiente.

Sottovalutare l'importanza del termostato

Raffreddare ambienti vuoti o ventilati è uno spreco di energia ed è in questo senso che il termostato può essere il tuo grande alleato, poiché agisce per compartimenti e può così controllare la temperatura che desideri in ogni stanza.

Non usare il ventilatore

Anche se hai appena acquistato un condizionatore, non dire addio al ventilatore. Il funzionamento simultaneo delle due unità può essere molto efficace, soprattutto in ambienti più ampi, in quanto aiuterà a raggiungere più rapidamente la temperatura desiderata e, quindi, a ridurre il consumo energetico del climatizzatore.

Installare il condizionatore in luoghi con luce diretta

Quando si sceglie il posto dove installare l'aria condizionata, si tende a optare per gli angoli più nascosti della casa, senza pensare se sarà esposto o meno alla luce diretta del sole. Tuttavia, questa dovrebbe essere una preoccupazione fondamentale, poiché se è esposta in luoghi più caldi, sarà necessaria più energia per raffreddare lo spazio.

Usa il forno o l'asciugatrice nelle giornate molto calde

In questo caso la logica è la stessa: l'utilizzo di questi dispositivi dà luogo a una circolazione di aria calda, che richiede uno sforzo maggiore da parte del dispositivo per contrastare le temperature. Può sembrare un gesto innocuo, ma può fare la differenza sulla bolletta di fine mese.

Non prestare attenzione alle fughe d'aria in casa

Per mantenere una temperatura costante all'interno di un ambiente è necessario che non vi siano uscite d'aria. Assicurati di avere tutte le finestre chiuse e che non ci siano aperture che influiscano sul buon rendimento energetico del condizionatore.

Ignorare la modalità deumidificazione

Nonostante siamo in estate, ci sono sempre giornate in cui l'umidità si fa sentire con una certa intensità. Prova ad attivare prima questa modalità invece della modalità di raffreddamento e vedi qual è veramente la fonte del tuo disagio.

Acquista un modello a bassa efficienza energetica

L'acquisto e l'installazione di un condizionatore è un ottimo investimento e, quindi, possono sorgere dei dubbi sul fatto che la scelta che si sta facendo sia quella giusta. Ci sono diversi fattori che influenzano questa decisione, ma ce n'è uno che riteniamo fondamentale: la scelta di un modello ad alta efficienza energetica. Potrebbe non essere sempre l'opzione più economica, ma a lungo termine si tradurrà in maggiori risparmi per il tuo portafoglio.