Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come risparmiare sul riscaldamento con i termosifoni in tempi di caro bollette

arah Richter da Pixabay
arah Richter da Pixabay
Autore: Redazione

L’imminente stangata dovuta dall’aumento delle bollette si sta per abbattere sulle finanze degli italiani. E allora, con l’inverno che bussa ormai alle porte, è più che mai necessario capire come risparmiare sul riscaldamento di casa con i termosifoni (scopri anche come riscaldare casa senza termosifoni). Vediamo qualche trucco utile.

Quest’inverno, in media, gli italiani spenderanno il 14,4% in più per la bolletta del gas. Ma allora, come risparmiare sul riscaldamento di casa per chi utilizza i termosifoni? La buona notizia e che, almeno limitare un po’ i danni è possibile, facendo attenzione e mettendo in pratica qualche utile consiglio, vediamo come fare.

Manutenzione del riscaldamento

La manutenzione della caldaia e dei termosifoni è il primo passo per riuscire a risparmiare sul riscaldamento, ma è anche fondamentale prima di tutto per la sicurezza (oltre che per evitare sanzioni). Un impianto di riscaldamento che viene controllato regolarmente, funziona meglio, è più sicuro e vi fa risparmiare.

Prima di azionare i termosifoni, per far sì che funzionino al meglio (e permettano anche di risparmiare sul riscaldamento), vanno spurgati. Lo spurgo dell’aria presente nei radiatori risulta consente che il funzionamento degli stessi raggiunga la massima efficienza, visto che nei termosifoni, si possono formare delle vere e proprie bolle di aria, che finiscono per ostacolare il corretto funzionamento del sistema riscaldante.

Regolare la temperatura in casa

Anche se può sembrare strano, per riscaldare casa correttamente e risparmiare sul riscaldamento bisogna abbassare la temperatura dei termosifoni. Almeno, non superare i 18-20°, che è la temperatura interna che garantisce i maggiori benefici in termini di salute e benessere. Pensate, inoltre, che abbassare di un solo grado la temperatura sul termostato può farvi risparmiare il 7% in bolletta.

Per chi ha il riscaldamento autonomo, poi, il cronotermostato è un grande alleato che permette di impostare gli orari di accensione e spegnimento del riscaldamento, magari anche dividendo la casa anche in zone, evitando così inutili sprechi.

Le valvole termostatiche, soprattutto per chi non ha il riscaldamento autonomo, sono fondamentali per regolare i termosifoni della casa distintamente e per poter pagare solo quello che effettivamente si consuma se si abita in un condominio.

Trucchi per risparmiare sul riscaldamento

Per far sì che il riscaldamento dei termosifoni sia più rapido ed efficiente, bisogna far attenzione a togliere eventuali ostacoli come tavoli, tende o panni da asciugare. Così come dei buoni infissi e dei paraspifferi aiutano in maniera decisiva a impedire al freddo di entrare in casa.

Oltre a far arieggiare la casa, e quindi ad aprire le finestre nelle ore più calde della giornata, è importante anche installare pannelli riflettenti tra termosifone e parete (in alternativa vanno bene anche dei fogli di alluminio), in modo da evitare dispersioni inutili e riflettere tutto il calore aumentando di fatto il rendimento dei caloriferi.