Notizie su mercato immobiliare ed economia

Finanziamento 25.000 euro imprese, Abi: "Non per compensare prestiti preesistenti"

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

L'Abi ha fornito ulteriori chiarimenti in merito al finanziamento di 25.000 euro alle imprese. Vediamo quanto chiarito con la circolare dello scorso 24 aprile.

La circolare dell'Abi recita: "L'Abi ha inviato un'ulteriore circolare alle banche sui finanziamenti fino a 25.000 euro garantiti al 100 per cento (decreto legge n.23 dell'8 aprile 2020), autorizzato dalla Commissione europea il 14 aprile e le cui domande sono presentate dal 17 aprile.

L'Abi indica che il finanziamento fino a 25.000 euro prevede espressamente che l'inizio del rimborso non avvenga prima di 24 mesi dall'erogazione e che non può essere utilizzato per compensare alcun prestito preesistente, anche nella forma dello scoperto di conto corrente: la compensazione determinerebbe un avvio del rimborso prima dei 24 mesi, facendo decadere la garanzia.

Tale divieto di compensazione si applica anche per chi utilizza la sospensione prevista dall'art. 56 del decreto legge n.18 del 17 marzo 2020: anche in questo caso, è vietato l'utilizzo del nuovo finanziamento per ridurre un'esposizione preesistente sul conto corrente perché determinerebbe un avvio del rimborso prima del termine dei 24 mesi".

Si ricorda che i prestiti da 25.000 euro istituiti per l'emergenza Covid-19 vengono erogati tenendo in conto determinati requisiti e dovranno rientrare in alcuni parametri che fanno riferimento alle dichiarazioni dei redditi precedenti. I crediti dovranno rispettare la quota massima del 25% dell'ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario e, in ogni caso, saranno erogati per un importo massimo di 25.000 euro.