Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonus pc di Infratel, i chiarimenti del Mise

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Nato per ridurre il "digital divide" in Italia, il bonus Pc e Tablet 2000 è un voucher che deve essere richiesto a partire dal 20 settembre. Sulla domanda sono arrivati interessanti chiarimenti da parte del Mise e di Infratel.

Come si legge sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, "la registrazione sul portale di Infratel che sarà attivato per la gestione della misura, sarà riservata agli operatori di telecomunicazioni. Gli utenti finali, beneficiari del voucher dovranno interfacciarsi direttamente con gli operatori (che si saranno preventivamente registrati al portale) utilizzando i consueti canali di vendita"

"Tutte le informazioni relative all’attuazione della misura, in particolare l’elenco degli operatori accreditati e le offerte a cui i beneficiari possono aderire, saranno pubblicate sui siti www.infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it all’esito della pubblicazione del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico relativo alla misura".

Il bonus pc del Mise varia a seconda dell'Isee delle famiglie e in particolare

  • 500 euro euro (200 euro per la connettività ad internet e 300 euro per tablet o pc in comodato d'uso) alle famiglie con Isee inferiore a 20mila euro
  • 200 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, per tutte le tecnologie, per le famiglie con Isee inferiore a 50mila euro

Per le imprese:

  • 500 euro per la connettività ad almeno 30Mbps
  • 2000 euro per la connettività fibra