Notizie su mercato immobiliare ed economia

Riforma delle pensioni 2022, le ultime notizie sul lavoro del governo Draghi

Wilfried Pohnke da Pixabay
Wilfried Pohnke da Pixabay
Autore: Redazione

Le ultime notizie sulla riforma delle pensioni 2022 vorrebbero il governo Draghi al lavoro per anticipare l’uscita dal lavoro per specifiche platee. Nella prossima legge di Bilancio le categorie di lavoratori tra i 62 e 63 anni potrebbero essere interessati da novità. Scopriamo le news.

In particolare, la stessa maggioranza sta chiedendo al governo Draghi una riforma delle pensioni che nel 2022 introduca misure, anche a carattere transitorio, per accedere alla pensione anticipata con requisiti ridotti rispetto a quelli previsti a regime almeno per determinate categorie di lavoratori.

Una linea guida, questa, in linea di continuità con la nuova lista (ampliata) delle categorie di lavori gravosi per accedere all’Ape sociale in ottica riforma delle pensioni 2022. Secondo le ultime notizie, infatti, l’intenzione del governo Draghi sarebbe quella di poter garantire un’uscita dal lavoro a 62 o 63 anni (probabilmente con taglio dell’assegno).

In ogni caso, a breve si passerà dalle indiscrezioni alle news vere e proprie. Il governo Draghi, infatti, entro 10 giorni uscirà definitivamente allo scoperto con l’impianto della riforma delle pensioni 2022 da inserire in legge di Bilancio, un pacchetto di misure a cui dovrebbe essere destinata una cifra tra i 4 e i 5 miliardi di euro.

Tra le poche certezze, nonostante una richiesta di proroga di un anno avanzata dalla Lega, c’è il superamento definitivo di quota 100, che non verrà rinnovata. Secondo le ultime notizie, poi, continuano le pressioni per mettere a regime opzione donna con la riforma delle pensioni 2022 (la proroga di Ape sociale è praticamente scontata).