Notizie su mercato immobiliare ed economia

Manovra 2022, le novità dell'ultima ora del testo dai bonus casa all’Irpef

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Manovra 2022, i lavori entrano nel vivo. Il governo Draghi, infatti, ha approvato il testo del Dpb (documento programmatico di bilancio). Scopriamo quali sono le notizie dell’ultima ora e le novità più importanti, dalla proroga del superbonus agli altri bonus casa, passando per l’Irpef e la riforma delle pensioni con quota 102.

Il documento programmatico di bilancio è un passaggio fondamentale per la manovra 2022 e sarebbe dovuto essere inviato all’Unione europea già lo scorso 15 ottobre. Secondo le ultime notizie dell’ultima ora, il via libera al ddl di Bilancio, però, non dovrebbe arrivare prima di settimana prossima.

Il testo del documento programmatico di bilancio che lo scheletro della manovra 2022, che ha una base di partenza da 22-23 miliardi, pari a 1,2 punti di Pil.

Proroga superbonus 110

La manovra 2022, secondo le ultime notizie del testo del documento programmatico di bilancio, dovrebbe confermare la proroga del superbonus 110, ma con delle specifiche. La proroga del superbonus 110 fino al 2023, infatti, è limitata ai condomini e Iacp (sarebbero escluse quindi le villette unifamiliari).

Per quanto riguarda invece gli altri bonus casa, la manovra 2022 confermerebbe il credito d’imposta al 50% e quello al 65% per bonus ristrutturazioni ed ecobonus. Discorso diverso per la proroga del bonus facciate 90%, che al momento rimane fuori dal testo del documento programmatico di bilancio.

Quota 102

Per quando riguarda la riforma delle pensioni, ancora non ci sono novità sostanziali circa quanto sarà previsto dalla manovra 2022 per il superamento definitivo di quota 100. Tuttavia, le notizie dell’ultima ora lasciano pensare che alla fine arriverà la convergenza necessaria per il via libero definitivo a quota 102 (pensione anticipata con 38 anni di contributi e 64 anni d'età) per scongiurare il ritorno alla legge Fornero.

Opzione donna

Restando in tema di pensioni, il testo del documento programmatico di bilancio non prevede nemmeno la proroga di opzione donna che però, come hanno rivelato fonti interne al governo, potrebbe comunque far parte dell’impianto di misure definitivo della manovra 2022.

Irpef

Nella manovra 2022, stando alle ultime notizie evidenziate con il testo del documento programmatico di bilancio, dovrebbe essere previsto probabilmente anche un taglio sul salto d'aliquota Irpef che passa dal 27% al 38%, alleggerendo così la tassazione per i redditi compresi tra 28.000 e 55.000 euro.

Il nuovo schema per ridurre il cuneo fiscale, tuttavia, ancora non è definitivo, ma con il testo della manovra 2022 dovrebbero anche essere esplicitate le norme e destinate le risorse stanziate (8 miliardi di euro), al contrario di come si è fatto altre volte, istituendo manovra fondi ad hoc e poi attuare le misure con provvedimenti successivi.

Reddito di cittadinanza

La manovra 2022 dovrebbe prevedere un finanziamento aggiuntivo per il reddito di cittadinanza da circa 1 miliardo di euro secondo le ultime notizie. Tra stanziamento già previsto a regime e nuovi fondi, quindi, il fondo dovrebbe salire a circa 8,8 miliardi, la stessa cifra di quest’anno, quando i fondi sono stati a più riprese aumentati per fare fronte al maggior tiraggio della misura causa pandemia.

Bonus tv

La manovra 2022, poi, sempre stando alle novità dell’ultima ora contenute nel testo del documento programmatico di bilancio dovrebbe prevedere anche il rifinanziamento dei bonus tv e decoder (sconto del 20% sul prezzo d’acquisto fino ad un importo massimo di 100 euro senza limiti Isee).

Riforma ammortizzatori e congedo di paternità

La prossima manovra 2022 dovrebbe rendere strutturale il congedo di paternità di 10 giorni. È quanto ha chiarito la nota di Palazzo Chigi, pubblicata al termine del Cdm. Con la manovra inoltre “si dà attuazione alla riforma degli ammortizzatori sociali”.