Notizie su mercato immobiliare ed economia

Che cosa dice il decreto sulla sospensione dell'imu (scarica pdf)

Autore: Redazione

In attesa che dal 2014 arrivi la nuova service tax, il consiglio dei ministri ha approvato il decreto che sospende la tanto contestata tassa sulla casa. Nel primo articolo del testo licenziato dal governo, però, si parla espressamente della cancellazione della prima rata di giugno, mentre per il saldo di dicembre per adesso ci sono solo le rassicurazioni del premier

Chi può davvero dormire sonni tranquilli sono le imprese costruttrici proprietarie di immobili invenduti. Per loro, il decreto sull'imu, all'articolo 2 sancisce anche la cancellazione della rata di dicembre. Per questa tipologia di immobili l'imu sarà sospesa anche nel 2014

Una novità importante riguarda le unità immobiliari appartenti alle cooperative edilizie, adibite ad abitazione principale, che sono equiparate alla prima casa. Stessa cosa, però a partire dal 2014, per i fabbricati destinati ad alloggi sociali. Sono equiparate all'abitazione principale anche le case di proprietà del personale appartenente alle forze armate e alle forze di polizia

Per compensare i comuni del minor gettito, il decreto stabilisce il trasferimento di un contributo si oltre 2miliardi per il 2013 e di 75milioni a decorrere dell'anno 2014. La distribuzione del contributo ai vari comuni avverrà in proporzione alle stime di gettito

Cedolare secca

Il cosiddetto decreto sull'imu, contiene anche altre importanti disposizioni che riguardano la casa. All'articolo 4, ad esempio, si fa riferimento alla diminuizione dell'aliquota sulle abitazioni date in affitto a canone concordato che passa dal 19 al 15%

Tares

In attesa che dal 2014, la nuova service tax inglobi imu e tares, per l'anno in corso il comune può stabilire di applicare la componente del tributo sui servizi e sui rifiuti sulla base di alcuni criteri stabiliti dall'articolo 5 del decreto e dal principio "chi inquina pafa" sancito dall'articolo 14 della direttiva comunitaria 2008/98/ce relativa ai rifiuti

Mutui e affitti

Per sostenere il settore immobiliare e all'accesso all'abitazione, il governo ha previsto altre importanti misure. Per dare un nuovo slancio al mercato dei mutui, la cassa depositi e prestiti mette a disposizione delle banche oltre due miliardi per l'erogazione di nuovi finanziamenti per l'acquisto della prima casa. Il fondo di solidarietà per i mutui è inoltre incrementato di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015

Il fondo di solidarietà per le giovani coppie viene aperto anche ai giovani di età inferiore ai 35 anni con un contratto di lavoro atipico. Il fondo viene inoltre incrementato con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015

L'articolo 5, comma 4, ripristina il fondo nazionale di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione a cui viene assegnata una dotazione di 30milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015. Presso il ministero delle infrastrutture e dei trasporti un fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, con una dotazione pari a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015

 

Come a giugno scopri chi paga e chi no la seconda rata di dicembre