Notizie su mercato immobiliare ed economia

Imu immobili strumentali, deducibile al 20%

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Leggi qui tutte le ultimissime su Tasi e Imu 2015.

L'Imu degli immobili strumentali realtiva al 2013 pagata nel corso del periodo d'imposta 2014 può essere dedotta del 20% dal reddito d'impresa o di lavoro autonomo. Si tratta di una possibilità prevista dalla legge di Stabilità 2014, secondo la quale è possibile, già a decorrere dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2013, dedurre, ai fini della determinazione del reddito d’impresa o di lavoro autonomo, il 20% dell’Imu relativa agli immobili strumentali. In via eccezionale, per il periodo d’imposta 2013, la deduzione è stata elevata al 30%, metre resta ferma l’indeducibilità totale ai fini Irap.

Gli immobili interessati sono solo quelli strumentali. A tal proposito si ricorda che gli immobili strumentali si distinguono in due categorie:

- per natuta: sono gli immobili classificati in categoria A/10, B, C, D ed E;

- per destinazione: qui rientrano anche gli immobili classificati in categoria abitativa (da A/1 ad A/9).

Per i titolari di reddito di lavoro autonomo si deve aver riguardo esclusivamente della strumentalità per destinazione, quindi è deducibile l’Imu afferente gli immobili utilizzati solo per lo svolgimento dell’attività professionale, a prescindere dalla categoria catastale e dall’eventuale regime di deduzione dei costi afferenti l’immobile stesso. Non è deducibile l’imposta municipale relativa agli immobili utilizzati promiscuamente per l’attività d’impresa o professionale e per scopi privati.

Per quanto riguarda la decorrenza, l’Imu del 2013 pagata nel corso del 2014 è deducibile in tale periodo d’imposta anche se nella minor misura del 20%. Nonostante si tratti del tributo di competenza dell’annualità 2013, per la quale la misura della deduzione era stata fissata al 30%, l’applicazione del principio di cassa porta a ridurra la misura della deduzione al 20%, con conseguente penalizzazione delle imprese che hanno pagato tardivamente l’imposta relativa all’anno 2013.

Chi ha pagato regolarmente l’Imu del 2013 nel corso dello stesso periodo d’imposta ha potuto dedurre il tributo dal reddito d’impresa o di lavoro autonomo nella misura del 30%, mentre coloro che hanno fatto “slittare” al 2014 il versamento dell’Imu subiscono la penalizzazione derivante dall’applicazione del principio di cassa.

La detenzione dell’immobile strumentale in locazione finanziaria consente comunque la deduzione parziale dell’Imu, poiché il soggetto passivo d’imposta rimane l’utilizzatore il quale assume i rischi e i connessi al possesso dello stesso.

Articolo visto su
Immobili strumentali, l'Imu 2014 è deducibile al 20% (Italia oggi)