Notizie su mercato immobiliare ed economia

Bonifico parlante per bonus mobili: istruzioni, causale ed esempi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

In attesa di chiarire se la legge di stabilità 2019 conterrà davvero la tanta attesa proroga dei bonus per la casa, vediamo come si compila il bonifico parlante per il bonus mobili 2018. 

Bonifico parlante per l'acquisto dei mobili

Il bonifico parlante è un documento che serve ad attestare il pagamento di interventi di ristrutturazione, risparmio energetico, acquisto mobili, arredi e grandi elettrodomestici, nonché delle spese per prestazioni professionali. 

Prima di tutto bisogna dire che per il pagamento di mobili ed elettrodomestici legati a lavori di ristrutturazione non è obbligatorio l'uso del bonifico parlante. Questo perché il pagamento può essere effettuato anche con carta di debito e credito o con bonifico ordinario sul quale non si applica la ritenuta.

Come inserire la causale per il bonifico parlante

Il bonifico parlante per il bonus mobili 2018 deve contenere più o meno la stessa causale usata anche per il bonus mobili 2017, ovvero "Spese per arredi o elettrodomestici ai sensi dell art. 16, comma 2, DL 63/2013". Pagamento della fattura n XY del giorno/mese/anno.

La detrazione del bonus mobili è ammessa anche se i beni sono acquistati con finanziamento a rate, a condizione che la società che eroga il finanziamento effettui il pagamento con le stesse modalità previste per il contribuente. L'anno in cui è sostenuta la spesa sarà quello in cui è stato effettuato il pagamento da parte della finanziaria.

Da non dimenticare: la dicitura per il bonifico sui bonus mobili

Il bonifico per il bonus mobili dovrebbe contenere

  • gli estremi (data e numero) della fattura a cui si riferisce il pagamento
  • nome, cognome e codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento e a cui sono intestate le fatture.
  • se gli interventi sono su parti comuni dei condomini, va indicato il codice fiscale del condominio o dell'amministratore o del confominio che effettua il pagamento
  • numero di partita Iva o codice fiscale della ditta che eseguito i lavori o del negozio in cui sono stati effettuati.
  •  

Esempio e fac-simile del bonifico parlante per il bonus mobili
informazione fiscale
informazione fiscale

Bonifico parlante: cosa dice l'Agenzia delle Entrate

L'agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida con tutte le informazioni utili per usufruire del bonus mobili e per usufruire delle detrazioni.